Calcio Napoli, tre esordi e quattro gol al Frosinone

117
Calcio Napoli, tre esordi e quattro gol al Frosinone

Per il Calcio Napoli finisce 4-0 al San Paolo: esordi di Meret, Ghoulam e Younes. Doppietta di Milik

Dopo la vittoria della Juventus sull’Inter, il campionato sembra sempre più segnato e solo il Calcio Napoli può dare ancora una sensazione di “vita” per la lotta scudetto.

La partita col Frosinone potrebbe essere una trappola come è stato con il Chievo ma la squadra entra subito concentratissima e vogliosa di ottenere i tre punti.

Ancelotti, dalla sua, non modifica la sua filosofia e, ancora una volta, prima di una partita delicatissima come quella contro il Liverpool di Champions, decide di schierare molti giocatori con poco minutaggio.

Il Calcio Napoli si schiera così: Meret all’esordio dal primo minuto; Ghoulam sulla fascia sinistra  ritorna in campo dopo un anno; Koulibaly e Luperto centrali (bellissima occasione per il giovane difensore italiano) mentre Hysaj copre la fascia destra. A centrocampo stavolta il mister non rinuncia alla tecnica ed all’esperienza centrale di Hamsik ed Allan, mentre sulle fasce spazio a Ounas sulla destra al posto di Callejon ed a Zielinsky a sinistra. In attacco Insigne e Milik.

Squadra molto giovane: sicuramente una delle più basse di media età dell’ultimo decennio.

Bisogna aspettare solo due minuti per vedere il Calcio Napoli in vantaggio.

Assist di Insigne per Zielinsky che con un secco diagonale incrocia il palo più lontano.

La partita è subito in discesa ed il Calcio Napoli la controlla tranquillamente senza mai andare in affanno. Meret praticamente inoperoso per tutta la partita, esordisce senza subire reti, mentre Luperto, affiancato dal sempre esplosivo Koulibaly, gioca semplicemente tutti i palloni senza nessun timore.

Il Frosinone non entra mia in partita e cerca di limitare i danni. Sulla fascia destra Ounas fa il bello ed il cattivo tempo: super in scioltezza gli avversari ma commette anche alcuni errori in appoggio. Ottima , comunque, la sua prestazione impreziosita dal gol de 2-0.

Calcio Napoli, tre esordi e quattro gol al Frosinone

Al 40’ Ounas prende palla, si accentra e fa partire dal limite un tiro imprendibile.

Doppio vantaggio ineccepibile sia per la personalità della squadra che per la superiorità tecnica.

Ad impressionare, però, è Ghoulam: al suo rientro dopo un anno difficilissimo, il terzino va due volte al tiro, sfiorando il gol su inserimento, regala due assist a Milik e mette al centro tanti cross quanti non se n’erano mai visti. Per il Calcio Napoli potrebbe ssere un grandissimo valore aggiunto: Ghoulam ha tecnica, corsa e forza fisica ovvero ciò che chiede Anceotti ad un terzino.

Bellissimo il gesto di Hamsik nella ripresa: chiamato in panchina, il capitano cede la fascia proprio a Ghoulam. Sono questi piccoli gesti che fanno capire lo spirito del gruppo e che danno valore umano ad uno sport spesso sotto riflettori negativi.

La ripresa è una formalità: la doppietta di Milik al 68’ ed al 84’ su assist, come detto di Ghoulam, serve a far capire che, se servito a dovere, il polacco è un attaccante forte come Insigne e Mertens.

7 i gol in campionato di Arkadiuz, proprio come Lorenzo e Dries: niente male per uno che ha giocato di meno eche spesso viene additato come non adatto a ricoprire iul ruolo di punta centrale del Calcio Napoli.

Calcio Napoli, tre esordi e quattro gol al Frosinone

L’esordio di Yuones è l’ultima nota interessante della giornata: il tedesco dimostra subito buona tecnica e grande voglia. L’ultimo gol nasce da una sua iniziativa sulla destra superando l’avversario.

Insomma solo note positive in questa partita. Fantastico Ghoulam, ottimo Ounas, interessante Younes, semplice Luperto. Un po’ sotto tono Insigne, bene Hysaj, tranquillo Allan, ordinato Hamsik. Zielinsky a sprazzi e Milik concreto.

La distanza dalla Juventus è enorme (8 punti) ma anche la distanza dall’Inter (6 punti) inizia a diventare interessante: nonostante la grande campagna acquisti dei nerazzurri, il campo dimostra che c’è ancora distanza tra gli azzurri e le milanesi.

Ora si può pensare al Liverpool per uno spareggio che ha già il sapore di mezza stagione.

È già tanto esserci arrivati, è vero, ma il sogno è ad un passo e bisogna conquistarselo tutto.

foto sscnapoli