Calcio Napoli, qualificazione ai quarti nonostante la sconfitta

339
https://www.2anews.it/napoli-calcio-sport-news/calcio-napoli-la-scure-del-fair-play-finanziario-sulla-serie-a.html

Il Salisburgo vince 3-1 ma il vantaggio di Milik aveva chiuso la qualificazione al 14′ del primo tempo

 

Il 3-0 dell’andata lasciava piuttosto tranquilli ma l’indisponibilità di Albiol per infortunio e di Koulibaly e Maksimovic per squalifica, lasciavano qualche dubbio sul passaggio del turno.

Il Salisburgo, noto per gli ottimi risultati sul proprio campo (sul quale non perde in europa dal 2016) sperava nella rimonta così come, nelle ultime settimane, era riuscito a molte squadre europee, Juventus inclusa.

Ancelotti schiera Meret a porta. In difesa la coppia inedita e forzata Luperto Chiriches con Mario Rui e Hysaj sulle corsie laterali. A centrocampo Allan e Fabian Ruiz centrali con Callejon e Zielinky laterali. In attacco Milik con Mertens. Insigne non viene rischiato dopo un piccolo infortunio nel riscaldamento prepartita.

Chiare le scelte del mister sulle fasce difensive: preferita la migliore capacità difensiva di Rui e Hysaj rispetto alle doti tecniche di Ghoulam e Malcuit.

Parte bene il Calcio Napoli: mai in affanno per il primo quarto d’ora che, di solito, vede l’arrembaggio di chi deve recuperare. Sempre pronti nei raddoppi, attentissimi, al centro del campo, i ragazzi di ancelotti non permettono al Salisburgo di creare difficoltà tra le linee così come era successo nella partita d’andata.

L’obiettivo è chiaro: difendersi con lucidità e realizzare un gol che chiuderebbe definitivamente il discorso qualificazione.

Al 14′ Milik porta in vantaggio il Calcio Napoli

Mario Rui cerca l’attaccante polacco: il rimpallo sul cross basso finisce sul piede di Milik che La partita, dal punto di vista della qualificazione, si chiude quì: per quanto il Salisburgo sia abituato a giocare, attaccare e correre, recuperare cinque gol diventa impresa titanica.

Questa consapevolezza, però, rende il Calcio Napoli meno aggressivo lasciando sempre più campo agli avversari.

Al 24′ il Salisburgo pareggia con Dabbur

Errore di Allan che regala la palla agli austriaci. Passaggio per Dabbur che manda fuori giri Chiriches e supera Meret sul primo palo.

Buona l’organizzazione degli austriaci che riescono ad arrivare alla trequarti con una certa faciltà senza, però, mettere paura a Meret.

E’, anzi, il Calcio Napoli ad andare vicino al raddoppio con Fabian Ruiz: potentissimo il suo tir da fuori area che si stampa sul palo.

Il primo tempo finisce sull’1-1: al Salisburgo servono quattro gol!

La ripresa è un monologo degli austriaci: buone giocate sulle fasce, rapidi cross al centro, giocate più verticalizzate verso la trequarti: il Calcio Napoli appare in grande affanno.

Ancelotti cerca di bloccare i rifornimenti nella trequarti inserendo Diawara per uno spento Zielinsky ma il liet motiv non cambia.

Il Salisburgo ci crede e, con merito, vince la partita realizzando altre due reti.

Al 65′ Gulbrandes supera Meret sfruttando un cross basso. 2-1

Al 77′ problema per Chiriches. Al suo posto Malcuit. Emergenza incredibile in difesa: Hysaj è costretto a giocare centrale.

Al 92′ il terzo gol del Salisburgo con Leitgeb.

Finisce 3-1 con il pubblico di casa soddisfatto per la prestazione ed il Calcio Napoli contento per la qualificazione.

Certamente non si può parlare di una bella prestazione per gli azzurri ma, dopo il 3-0 dell’andata, senza tre titolari in difesa e con un quarto infortunato al 77′, il passaggio del turno era l’unica cosa che contava.

Troppe volte il Calcio Napoli è uscito tra gli applausi… ” a testa alta” senza, però, vincere nè qualificarsi: stavolta gli azzurri sono ai quarti di finale per la seconda volta nella storia del club e con buone possibilità di andare avanti nella competizione.

Cosa conta? La prestazione o la qualificazione? Parliamoci chiaro: quando sei ad un ottavo di finale devi pensare a qualificarti, altrimenti tutto è inutile.

Ed in quest’ottica la qualificazione non è mai e ripeto mai stata in discussione: a poco è servita la grande dinamicità del Salisburgo (semifinalista lo scorso anno…) mentre ha contato la tecnica e la praticità del Calcio Napoli.

Bene Hysaj, Luperto, Chiriches, Fabian Ruiz e Mertens. 

Domani il sorteggio per i quarti di finale: l’incubo è il Chelsea di Sarri, Higuain e Jorginho.