Calcio Napoli, prima amichevole con moltissimi giovani. Vince il Benevento 2-1

180
Calcio Napoli, prima amichevole con moltissimi giovani. Vince il Benevento 2-1

Calcio Napoli: Senza moltissimi giocatori ancora in vacanza, Ancelotti dà spazio ai giovani. In evidenza Gaetano e Palmiero. Di Callejon il gol degli azzurri. Premiato Maggio per i trascorsi in azzurro.

Primo test contro il Benevento di Pippo Inzaghi e di Cristian Maggio. L’ex calciatore del Calcio Napoli è stato omaggiato dal presidente De Laurentiis, prima della partita, con un maglia del Napoli con il numero delle partite disputate in maglia azzurra: 308.

Minuto di raccoglimento per la morte del padre di Ospina e per il giovane giornalista Battiloro morto lo scorso anno nel crollo del ponte Morandi a Genova.

La mancanza di tantissimi calciatori permette ad Ancelotti di osservare sul rettangolo di gioco molti giovani che, in prospettiva, potrebbero rappresentare un capitale importantissimo. Dal primo minuto soprattutto Gaetano schierato al fianco di Rog in mediana. Il giovane talento dimostra tutta la sua tecnica con molte giocate di prima non disdegnando di prendersi molte responsabilità nella circolazione della palla. Ovviamente non mancano gli errori dovuti a disattenzioni tipiche dell’inesperienza. In generale, comunque, risulterà buona la prova di Gianluca.

Dal primo minuto anche Tutino schierato addirittura a centravanti. In questo caso la valutazione sul ragazzo andrà rinviata a quando potrà giocare nella sua posizione.

Ancelotti schiera inizialmente Karnezis, Maksimovic Luperto, Malcuit, Ghoulam, Verdi, Younes, Gaetano, Rog, Callejon e Tutino.

Calcio Napoli, prima amichevole con moltissimi giovani. Vince il Benevento 2-1

Nei primi quarantacinque minuti ottimi cambi di gioca da parte del Calcio Napoli soprattutto con Gaetano e Younes. Apprezzabile la spinta di un propositivo Ghoulam in fase offensiva. Molto bene Callejon che oltre al gol del vantaggio al 19′ su assist di Younes, si procura, grazie alla solita capacità di inserimento, altre due limpide occasioni da gol.

Ottime occasioni anche per Tutino e Verdi. In fase difensiva poco intraprendente Malcuit mentre Luperto si limita ad una prestazione sufficiente senza nessun acuto. Rog alterna buone giocate a black out inspiegabili.

Maksimovic gestisce bene la difesa centralmente fino al clamoroso liscio del minuto 34′ che lascia Coda libero di calciare davanti a Karnezis. E’ il gol del pareggio per un Benevento che aveva colpito un palo con Roberto Insigne ad inizio partita e che più volte aveva calciato (alto) verso la porta di Karnezis. Inzaghi dimostra di volere concretezza da ogni azione dei sanniti.

Nella ripresa ritmi bassi e tantissime sostituzioni: per il Calcio Napoli dentro Tonelli, Di Lorenzo (propositivo solo in due occasioni), Contini a porta. A partita in corso dentro anche Zanoli e Palmiero. Buona la regia del giovane Palmiero che in pochi minuti fa intendere buone capacità di lettura del gioco.

Al 76′ è il momento anche di Zedadka e Sgarbi.

La partita, con ormai quasi tutto il Calcio Napoli primavera in campo termina con il gol di Vokic che si inserisce bene e sfrutta una indecisione difensiva di uno stanchissimo Luperto in campo con Younes per tutta la partita.

Non molte le indicazioni per Ancelotti che, come già detto, ha avuto comunque la possibilità di vedere all’opera molti ragazzi. Sicuramente da rivedere in campo con i big Gaetano e Palmiero.

Nel frattempo continuano a tornare i “big”: con Manolas che, dopo le visite mediche, è ufficialmente un giocatore del Calcio Napoli.

Ancora impegnati in coppa d’Africa Koulibaly ed Ounas, i tifosi hanno invitato, con cori espliciti, il Presidente Aurelio De Laurentiis ad acquistare James Rodriguez.