Calcio Napoli piccoli segnali di ripresa: 3-1 al Chievo

260
Calcio Napoli piccoli segnali di ripresa: 3-1 al Chievo

Una doppietta di Koulibaly ed un gol del solito Milik, fanno tornare il sorriso in vista della partitissima di giovedì

 

Bene per il morale, bene per i tre gol, bene per la classifica. Piccoli segnali di ripresa dopo tre gare che definire deludenti è poco.

Ci si aspettava il riscatto, gioia di giocare e di far valere la propria superiorità tecnica e così e stato. Ci si aspettava un gioco rapido, spesso di prima intenzione e pronto a rubare il tempo agli avversari: questo, decisamente, un po’ meno.

Ancelotti vuole impegno e determinazione e schiera tutti i migliori in campo escludendo solo Maksimovic e Allan.

Ospina in porta al rientro dopo il bruttissimo scontro contro l’Udinese; Koulibaly ed il rientro di Chiriches al centro della difesa con Ghoulam ed Hysaj sui laterali. Zielinsky e Fabian Ruiz a centrocampo con Callejon ed Insigne sulle fasce. Milik e Mertens in attacco.

Chiriches, Ghoulam e Insigne sorvegliati speciali: Il rumeno potrebbe, giovedì, giocare al centro mentre Maksimovic potrebbe riprendere la fascia destra che tanto aveva tenuto bene il Champions; Ghoulam potrebbe assicurare quella tecnica in uscita che tanto è mancata a Londra mentre Insigne potrebbe dare all’attacco quella vivacità necessaria per sorprendere la forte ma spesso disattenta difesa londinese.

Il Calcio Napoli prende subito in mano la gare con un possesso palla continuo e senza rischi pur non verticalizzando in velocità e rendendo spesso le azioni stucchevoli e senza fantasia.

La partita contro l’Arsenal avrà certamente bisogno di attenzione e ragionamento ma la lentezza della manovra nell’uscita dalla difesa non aiuterà ad uscire dal pressing dei gunners.

Spesso per tutto il primo tempo il Calcio Napoli ha avuto difficoltà ad uscire dal pressing e, questa, è una involuzione che si è evidenziata sempre di più con l’andare avanti della stagione. Forse, in passato, la presenza di giocatori tecnici come Jorginho ed Hamsik rendeva i tocchi più rapidi ed imprevedibili mentre ora, affidando il centrocampo ad un giocatore più fisico e giovane come Fabian Ruiz ed alla grinta, poco supportata dalla tecnica, di Allan, la manovra in uscita risulta poco limpida.

Tornando ai tre sotto esame, Chiriches disputa una signora partita: rapido nella marcatura, bravo in copertura e ottimo nell’impostazione. Ghoulam in miglioramento non sembra, però pronto ai ritmi inglesi. Insigne sulla fascia è una opzione interessante considerando anche la discreta partita di Zielinsky centrale e le difficoltà di Fabian Ruiz dopo l’influenza suina che l’ha colpito.

Nel primo tempo il vantaggio del Calcio Napoli con Koulibaly al 17′

Calcio Napoli piccoli segnali di ripresa: 3-1 al Chievo

Meritatissimo il primo gol del difensore che, di testa, anticipa tutti su calcio d’angolo di Mertens.

Involuta l’azione nei primi quarantacinque minuti nonostante un controllo totale del campo.

Nella ripresa il gioco del Calcio Napoli è più fluido e coraggioso.

Bella l’azione del secondo gol: da Zielinsky a Milik che dal limite dell’aerea scaglia, di sinistro, un tiro di alta precisione. 2-0

Ora il dominio della partita è totale. Escono Fabian Ruiz, Insigne e Callejon per Verdi, Younes e Allan.

Ancora da azione di angolo il terzo gol del Calcio Napoli.

Ancora Koulibaly! Il difensore arriva per primo sulla respinta del solito ottimo Sorrentino e realizza con un potente sinistro. 3-0

Per il Chievo, che con questa partita retrocede matematicamente in serie B, la soddisfazione di chiudere il tabellino con il gol di Cesar sempre su azione d’angolo al 90′.

Ora tutti concentrati a giovedì. Inizia la settimana di passione: o resurrezione o morte.