Calcio Napoli, Ancelotti: “Vogliamo blindare il secondo posto. Insigne? Se vuole restare ci fa piacere”

247
Calcio Napoli, Ancelotti:

Il tecnico del Calcio Napoli ha parlato al termine della sfida contro i ciociari, vinta dagli azzurri per 0-2 con le reti di Mertens e Younes.

Calcio Napoli | “E’ stata una buona partita: era importante vincere e dare dei segnali positivi. L’obiettivo e’ stato centrato: ci lasciamo alle spalle un piccolo periodo negativo. Abbiamo fatto bene oggi, abbiamo segnato due gol e abbiamo anche colpito tre pali. Ci mancano quattro partite e vogliamo giocarle tutte al massimo. Dobbiamo chiudere il campionato saldamente al secondo posto, arrivando magari a quota 80 punti”. Cosi’, ai microfoni di DAZN e Sky Sport, al termine di Frosinone-Napoli, il tecnico degli azzurri, Carlo Ancelotti. “Oggi e’ mancata sempre qualche cosa negli ultimi metri: tra gli obiettivi futuri di certo c’e’ la ricerca di una maggiore concretezza. Mertens e’ sempre positivo, anche nell’atteggiamento fuori il campo, non solo quando gioca. Pure se non segna, lui gioca sempre per la squadra. Complimenti a lui per aver raggiunto Maradona”, ha aggiunto Ancelotti.

Il futuro del belga

“Dries e’ un giocatore importante, anche negli atteggiamenti, ripeto: e’ di certo un punto fermo del Napoli del prossimo anno. Anche Younes ha fatto bene: e’ stato fuori parecchio tempo ma oggi ha fatto cose straordinarie. La prossima per lui sara’ la stagione della consacrazione. Nell’uno contro uno e’ bravissimo e puo’ essere determinante. Ha gia’ esperienza, avendo giocato nell’Ajax, puo’ ritagliarsi uno spazio importante nel nostro club nel prossimo futuro”, ha spiegato ancora l’allenatore del Napoli. “Mercato? La societa’ sta facendo bene, agendo con oculatezza, gia’ da prima del mio arrivo. Abbiamo investito su giocatori giovani di grande qualita’, tipo Meret, Fabian Ruiz e Verdi, mantenendo il bilancio ‘sano’. Ci vuole piu’ tempo, e’ vero; ma con la giusta programmazione e con altri acquisti mirati si puo’ vincere anche in questo modo. Serve maggiore identita’: l’abbiamo chiara ma possiamo fare meglio, muovendoci sempre tutti all’unisono”, ha concluso Ancelotti.

“Insigne? A fine stagione parleremo un po’ con tutti. Se lui vuole restare qui noi saremo tutti felici, io per primo. E’ stato determinante nella prima parte della stagione. E’ vero che non si puo’ comprare il top-top-player qui a Napoli ma e’ anche vero che non abbiamo necessita’ di vendere”. Cosi’, ai microfoni di Sky Sport, al termine di Frosinone-Napoli, il tecnico degli azzurri, Carlo Ancelotti.