Ascarelli e San Pietro a Patierno: nuovi sopralluoghi commissione Universiadi

208
Ascarelli e San Pietro a Patierno: nuovi sopralluoghi commissione Universiadi

Stadio Ascarelli e San Pietro a Patierno: nuovi sopralluoghi della commissione Universiadi per verificare lo stato di avanzamento delle opere dopo la conclusione della manifestazione.

Con la partecipazione dell’assessore allo Sport, Ciro Borriello, e dei tecnici del Servizio Grandi Impianti Sportivi, il presidente della commissione Universiadi, Vincenzo Moretto, ha visitato in primo luogo lo stadio Ascarelli, nel quartiere di Ponticelli.

Come hanno illustrato Simona Fontana e Vincenzo Castaldo del Servizio Grandi Impianti Sportivi, si sono registrati dei ritardi per l’avvio dei lavori. Ora che sono terminate le opere nello stadio “Caduti di Brema”, sarà possibile iniziare già da domani la posa nel manto erboso nello stadio “Ascarelli”, un intervento che richiederà non più di cinque giorni. Nella struttura è stato inoltre rifatto l’impianto di illuminazione, dotando le torri-faro di luci a Led, ed è stato eseguito l’interramento dei tubi del gas.

Interventi di manutenzione sono stati realizzati nell’area dei bagni e degli spogliatoi, dove tuttavia si sono registrati recenti episodi di vandalismo in danno agli impianti di condizionamento, ad alcuni rivestimenti e a una porta, andata distrutta. Di fronte all’attuale tribuna installata a bordo campo – della capienza di 800 posti – verrà a breve realizzata una nuova “tribuna ospiti” della capienza di 200 posti. Tutti i lavori termineranno al massimo entro la metà di novembre, ha confermato l’architetto Fontana.Ascarelli e San Pietro a Patierno: nuovi sopralluoghi commissione Universiadi Il sopralluogo è proseguito presso lo stadio comunale di San Pietro a Patierno, nella Municipalità 7. Con il responsabile della struttura sono state verificate le condizioni del manto erboso e la situazione dei bagni e dei lucernai, oggetto di interventi di manutenzione.

Erano inoltre in corso dei lavori per la realizzazione di una copertura in ferro dei serbatoi e dei generatori elettrici presenti a bordo campo, dove pure è stato realizzato un nuovo impianto di illuminazione. Registrate infine alcune criticità sulla manutenzione delle alberature e degli scarichi pluviali lungo il perimetro della struttura, l’assenza di asciugacapelli e di prese elettriche negli spogliatoi, oltre alla presenza di una rete di protezione troppo bassa alle spalle delle porte, che pregiudica il buon andamento delle partite e degli allenamenti a causa dei numerosi palloni che finiscono fuori dal campo.

Nessun intervento è invece stato previsto, nel progetto di riqualificazione, per il campetto che si trova all’ingresso della struttura, ora molto dissestato. La commissione svolgerà un nuovo sopralluogo presso lo stadio “Collana” il prossimo 17 ottobre.