venerdì, Dicembre 3, 2021

Movida a Napoli, Bagnoli: ambulanza bloccata nel traffico

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Bagnoli: la denuncia arriva dal Comitato per la Quiete Pubblica e la Vivibilità Cittadina.

La movida in via Coroglio, in cui ci sono ben sette discoteche in meno di due chilometri, ha bloccato il percorso di un’ambulanza. Il suono della sirena del mezzo ospedaliero è stato letteralmente coperto dal frastuono dei locali, con la strada colma di automobili: quell’ambulanza avrebbe impiegato 4 minuti e mezzo per percorrere 150 metri e immettersi su via Bagnoli, anch’essa ingombra di auto. Come riporta “Il Mattino”, l’accaduto è stato denunciato in un video del Comitato per la Quiete Pubblica e la Vivibilità Cittadina: “In quei 4 minuti e mezzo -ammette il presidente Gennaro Espositosi può anche morire, e se a decidere è il traffico per i tanti locali ammassati in un lembo di strada senza la presenza di forze dell’ordine, allora siamo messi male”.

Ma i problemi non riguardano solo Bagnoli. In piazza san Domenico Maggiore proseguono infatti le notti insonni dei residenti: “Ben oltre le 3.30 i tamburi dei percussionisti hanno allietato centinaia di persone in strada che accompagnavano il ritmo con urla e canti. Continua la movida fracassona e maleducata che non ha nessun rispetto per chi vive e vorrebbe riposare a quell’ora della notte”.Movida a Napoli, i dettagli dell’assalto alla zona dei baretti Situazione complicata anche al Vomero, dove il Comitato continua raccogliere video sulla clientela di un locale di via Mattia Preti: “Un ragazzo apparentemente minorenne vomita in strada completamente intontito dall’alcol, al punto da reggersi a malapena in piedi. Il gestore del locale, poi, quasi a elogiare e invitare all’abuso di alcol, pubblica una carrellata di foto sulla pagina Facebook della serata appena trascorsa, con un giovane prima con una serie di cicchetti davanti a sé e poi lo si vede privo di sensi su una poltrona, con gli amici che disegnano insulti e scritte con il pennarello su volto e braccia”. L’episodio arriva nell’ultimo week-end dell’ordinanza prorogata dal sindaco Luigi de Magistris, il quale nei prossimi giorni emanerà una nuova ordinanza che sarà in vigore dal primo giugno.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie