27-10-20 | 01:01

Movida a Benevento, lite tra giovani a colpi di katana: cinque feriti e due arresti

Home Cronaca di Benevento Movida a Benevento, lite tra giovani a colpi di katana: cinque feriti...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Controlli della Polizia e dei Carabinieri nella Movida a Benevento: arrestati padre 60enne e figlio 37enne per lesioni aggravate e porto abusivo di armi. Sequestrata una katana.

Questa notte, poco dopo l’una sono giunte numerose chiamate ai numeri di Pronto intervento 112 e 113 del Comando Provinciale Carabinieri e della Questura; i cittadini segnalavano a Piazza Risorgimento una violenta lite tra alcuni giovani; le richieste di aiuto erano ripetute e concitate e indicavano anche la presenza di alcuni giovani feriti.

Sul posto sono giunti prontamente equipaggi della Polizia di Stato e dei Carabinieri; l’intervento congiunto delle forze di polizia cittadine è stato coordinato dalle rispettive centrali operative, la Polizia di Stato, in piazza Risorgimento ha subito individuato e bloccato un uomo, mentre brandiva una katana all’indirizzo dei giovani presenti per strada.

L’uomo alla vista degli agenti ha cercato di disfarsi dell’spada e di darsi alla fuga venendo subito bloccato e identificato dagli agenti; è un sessantenne di Benevento, già noto per i suoi trascorsi penali. Rinvenuta e sequestrata anche la spada di marca giapponese, lunga 80 cm con lama affilata.Movida a Benevento, lite tra alcuni giovani: cinque feriti e due arresti I Carabinieri invece hanno dirottato il primo intervento presso l’istituto scolastico Mazzini, ove secondo le indicazioni dei cittadini era presente un altro uomo che aveva aggredito i presenti, i militari appena giunti hanno bloccato il fuggitivo che è stato identificato in un beneventano di circa 37 anni, figlio del sessantenne bloccato a Piazza Risorgimento. Nel corso della notte sono scattate le indagini, Polizia e Carabinieri hanno sentito molti testimoni oculari presenti per strada al momento dei fatti.

I feriti sono cinque, quattro vittime della violenza dei due uomini. Tutti sono stati soccorsi e trasportati presso i due ospedali di Benevento, mentre dai primi accertamenti effettuati, sentendo i ragazzi feriti, si è accertata la responsabilità di quanto accaduto del 60enne fermato il quale avrebbe provocato le lesioni con la suddetta arma e del figlio di 37 anni che nel colpire ripetutamente i passanti ha riportato a sua volta delle lesioni non gravi. Anche gli altri quattro feriti sono in buone condizioni, tre sono stati dimessi mentre uno è in osservazione all’Ospedale San Pio.Movida a Benevento, lite tra alcuni giovani: cinque feriti e due arresti Sulla scorta di quanto accertato, i due, padre e figlio, sono stati tratti in arresto con l’accusa di lesioni aggravate e porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere; su disposizione del Sostituto Procuratore di Turno presso la Procura della Repubblica di Benevento, Dr.ssa Capitanio, sono stati accompagnati presso la rispettiva abitazione, in regime di detenzione domiciliare.

Sono in corso le indagini di Carabinieri e Polizia per ricostruire l’esatta dinamica dell’episodio, ma sembra verosimile che dapprima ci sia stata una lite tra i giovani e successivamente l’uomo 60 enne, padre di uno dei contendenti, sia intervenuto in aiuto del figlio.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Ginnastica, ok Campania 2000 e Stabia, Salerno prenota lo scudetto

Al Palavesuvio di Napoli successo per le società campane nei Campionati di Serie A1 e Serie B di Ginnastica Artistica maschile e femminile della...

Il Covid colpisce di più i bambini. I pediatri: “Attenzione alla loro psicologia”

Indagine della cooperativa sociale Eco onlus tra gli esperti pediatri rispondono Paolo Siani, Luigi Mantenucci, Anna Maria Silvestri, Sofia Flaùto. I casi pediatrici di Covid-19...

AEA e Atitech, nasce il grande polo di formazione aeronautica del Sud Italia

AEA e Atitech stringono un accordo di collaborazione per la parte 147 dando vita al grande polo di formazione aeronautica con sede nel Mezzogiorno...

Franco Porzio: “La chiusura delle piscine è stata la mazzata finale”

Franco Porzio, presidente dell’Acquachiara, commenta la chiusura delle piscine decisa dal governo con il nuovo Dcpm: "Gli impianti sportivi già avevano perso il 60%...

Piedimonte Matese, minaccia di divulgare fotomontaggi “hot” della sua ex: arrestato 30enne

L'uomo che ha minacciato la 21enne di Piedimonte Matese aveva avuto lo stesso comportamento verso un'altra ragazza, le cui foto e video intimi erano...