venerdì, Dicembre 9, 2022

Morte Maria Paola Gaglione, il fratello: “Volevo solo parlare, non l’ho uccisa”

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Michele, fratello di Maria Paola Gaglione si difende durante l’udienza davanti al gip, che ha convalidato il suo arresto.

“L’ho inseguita a bordo del mio scooter, ma non l’ho uccisa. Non ho provocato io l’incidente. Volevo solo chiederle di tornare a casa: aveva fatto le valigie ed era scomparsa, gettando tutta la famiglia nella disperazione”. E’ questa – secondo quanto riferito in sintesi dal suo legale, Domenico Paolella – la tesi difensiva che Michele Gaglione, fermato per omicidio preterintenzionale dopo la morte della sorella Maria Paola, ha ribadito stamane durante l’udienza di convalida davanti al gip Fortuna Basile, al termine della quale è stata decisa la convalida dell’arresto.

Ma a rispondere alle parole di Michele Gaglione è Ciro Migliore, sullo scooter con Maria Paola al momento della tragedia. “Non è vero che voleva parlare alla sorella non pensava a lei, voleva uccidere me quell’animale. Il mezzo ha sbandato e mi ha spinto con i calci: è una scena che è un incubo”.

Secondo la versione di Migliore, il fratello di Maria Paola avrebbe voluto ucciderlo e non soltanto parlargli come invece ha provato a giustificarsi. “Me lo sono trovato dietro – ha spiegato – e lui diceva ti devo uccidere, ti devi fermare. Quando siamo caduti, io sono andato a soccorrere Paola ma lui mi ha preso e mi ha picchiato, se non scappavo mi ammazzava”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie