Camicia: tutte le varianti di questo capo sempre alla moda

148
Camicia: tutte le varianti di questo capo sempre alla moda

Moda: A fare la differenza tra una camicia e l’altra sono i dettagli. Ecco a quali prestare attenzione perché la loro variazione dà vita a camicie differenti per aspetto e occasione d’uso.

Emblema di un’eleganza sobria e senza tempo, la camicia è stata rivisitata negli anni in così tante versioni da essere diventata il capo passpartout per eccellenza: realizzata in mille fogge, tessuti e colori, la camicia veste di charme il giorno e la sera. A fare la differenza tra una camicia e l’altra sono i dettagli. Ecco a quali prestare attenzione, perché la loro variazione dà vita a camicie differenti per aspetto e occasione d’uso.

  1. Tipi di colletti

Il collo è uno dei dettagli più evidenti e caratterizzanti di una camicia. Esistono varianti di colletto più e meno formali, suddivise tra: collo italiano, collo francese, collo diplomatico, collo alla coreana e collo button down.

Camicia: tutte le varianti di questo capo sempre alla moda

Il collo italiano è glamour e versatile, adatto a occasioni più o meno casual. Se la ricorrenza è formale, particolarmente indicato è il collo francese, dato che le punte aperte mettono in evidenza la cravatta, consentendo nodi più importanti.

Il collo più elegante in assoluto resta però quello diplomatico, perfetto per le cerimonie. Per quel che riguarda il collo nei modelli di camicia coreana, invece, va detto che ha un appeal molto moderno, sempre più apprezzato tanto in versione casual che in abbinamento a completi eleganti. Infine, veniamo al collo button down è il più casual, anche se spesso viene indossato sbottonato con la cravatta.

  1. Vestibilità

I diversi modi in cui può essere tagliata una camicia incidono non poco sul suo aspetto. Il classic fit identifica una vestibilità comoda, tipica dei modelli regular. Queste camicie sono morbide, sia a livello di busto che di giromanica, non presentano cuciture o pences sulla schiena, e risultano perfette per uomini dalla corporatura robusta.

Le camicie slim fit rappresentano i modelli più aderenti e anche più casual, mostrano giromanica stretto e pences sulla schiena, esaltando così i fisici scultorei e asciutti. Le cosiddette camicie custom fit, invece, sono una via di mezzo tra i modelli precedenti, sia per vestibilità che per eleganza.

Camicia: tutte le varianti di questo capo sempre alla moda

  1. Tessuti

La stoffa utilizzata per realizzare una camicia è fondamentale per la connotazione di questo capo. I tessuti in cotone sono resistenti e traspiranti, perfetti per ogni stagione e per essere indossati tutto il giorno.

Le camicie realizzate con la tecnica del doppio ritorto sono le più pregiate, tale lavorazione rende infatti il cotone più morbido e resistente. Il lino è un tessuto bello e fresco per l’estate. Se l’occasione è importante, la pregevolezza della seta o dei tessuti misto seta renderanno la camicia ancora più fine e ricercata.

  1. Armatura

Il modo in cui i fili della trama e dell’ordito sono intrecciati, rispettivamente in orizzontale e verticale, dà vita all’armatura, una delle caratteristiche distintive di ogni tessuto. Il Popeline è un classico tessuto della moda maschile che si distingue per un sottile effetto rigato, dovuto all’armatura a tela con un numero doppio di fili in ordito rispetto alla trama.

Lo Zephyr è un tessuto leggero e traspirante: la sua costruzione è quadrata, in quanto i fili di trama e ordito sono intrecciati in numero quasi pari.

Il piquet è un altro classico della moda uomo: un tessuto pregiato, caratterizzato da un leggero rilievo che si ottiene da una tessitura in cui i fili dell’ordito, grazie ad una maggiore tensione, fanno abbassare quelli della trama.

A ben vedere, esistono talmente tante varianti di questo capo da renderlo un classico senza tempo, ideale per qualsiasi occasione e adatto a ogni gusto.