28-10-20 | 09:25

Marcianise: clan Piccolo-Letizia controllava anche i manifesti elettorali

Home Cronaca di Caserta Marcianise: clan Piccolo-Letizia controllava anche i manifesti elettorali
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Cronaca di Caserta: l’ordinanza della Dda di Napoli (che ieri ha portato all’esecuzione di 30 arresti) ha portato alla luce gli interessi “commerciali” del clan Piccolo-Letizia di Marcianise.

L’ordinanza della Dda di Napoli, che ieri ha portato all’esecuzione di 30 arresti per Camorra (tra cui quello di Pasquale Piccolo, detto Rockfeller considerato il reggente del gruppo criminale insieme ad Achille Piccolo) ha portato alla luce gli interessi “commerciali” del clan Piccolo-Letizia di Marcianise (da più di 10 anni in lotta con il clan Belforte per il controllo del territorio).

Il clan casertano controllava le estorsioni sul gas, i gadget pubblicitari, l’edilizia e anche il business dei manifesti elettorali. Come riportato da “Il Mattino”, in una conversazione intercettata (del 21 maggio 2016) nel corso di un colloquio in carcere Andrea Letizia (detenuto) consiglia alla moglie: “Nessuno si è organizzato per i manifesti”. L’uomo si riferisce alle consultazioni elettorali sia nel Comune di Marcianise che in quello di Caserta del 2016.

Tale storica attività costituisce fonte di introiti per i clan marcianisani che, dall’affissione dei manifesti elettorali, ricevono sia profitto in via indiretta, sotto forma di estorsione in pregiudizio dei curatori del servizio, sia nell’ipotesi in cui i criminali si occupassero direttamente del servizio di affissione dei manifesti dei vari candidati”, scrive il gip Valeria Montesarchio.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Il Segreto, spoiler: Ignacio tenta di corrompere Maria

Il Segreto, anticipazioni. Maria Jesus arriva a Puente Viejo e Ignacio, per proteggere il figlio illegittimo, tenta di corromperla. Arrivano le ultime anticipazioni della trama delle...

Uomini e Donne, spoiler: Sirius fa delle rivelazioni piccanti

Uomini e Donne, anticipazioni. Nell'ultima registrazione del programma Nicola Vivarelli, meglio conosciuto come Sirius, fa delle rivelazioni piccanti. Arrivano le anticipazioni dell'ultima registrazione di Uomini e...

Stasera in tv, mercoledì 28 ottobre: “Grease” su Italia Uno

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata mercoledì 28 ottobre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...

Spid: come fare richiesta e a cosa serve l’identità Digitale

Spid: dallo scorso 1° ottobre il Sistema Pubblico di Identità Digitale rappresenta la credenziale per accedere ai servizi online dell’Inps. Ecco come richiederlo e...

Coronavirus in Campania, i dati del 26 ottobre: 2.761 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 26 ottobre dell'unità di Crisi regionale riporta 2.761 nuovi positivi su 14.781 tamponi effettuati. Nuova impennata di contagi...