MammaF.it è anche in Campania. Un aiuto “no profit” alle mamme nella fase post-parto

0
738

di Maria Sordino – È possibile trovarle in Villa Comunale a Napoli, oppure a Salerno in diversi parchi cittadini e ad Agropoli presso l’Elysium. Sono le tutor di Mammaf.it.Il suo nome è tutto un programma. MammaFit è un’Associazione Sportiva Dilettantistica, presente in diverse regioni italiane, affiliata a MSP Italia, un’associazione senza fine di lucro, riconosciuta dal CONI e dal Ministero dell’Interno quale Ente Nazionale con finalità assistenziali, la cui missione è quella di aiutare e sostenere le mamme nel delicato periodo post-parto, creando spazi e attività ludico-sportive per mamme e bambini, soprattutto nella fascia 0-3 anni.

Dopo la gravidanza molte donne sentono il bisogno di qualcosa che Ie invogli a uscire di casa, incontrare altre mamme, che abbiano gli stessi ritmi di vita e confrontarsi sulla crescita

dei bimbi. Le uscite in passeggino, oltre a essere un buon calmante per il neonato che piange, possono trasformarsi facilmente in un’occasione per rimettersi in forma. Basta seguire i consigli delle tutor di Mamma Fit ed eseguire gli esercizi che di volta in volta consigliano.

Un programma ricco di attività, studiato per il periodo post-partum, con l’obiettivo di facilitare la perdita di qualche chilo preso durante la gravidanza, viene svolto all’aria aperta nei parchi cittadini. Le mamme sono così incoraggiate a dedicare un’ora a sé stesse, perché questo non implica togliere tempo al proprio bimbo e non è necessario chiedere aiuto a una baby sitter.

Le lezioni possono essere fatte sia all’aperto che al chiuso e hanno una durata di circa 45-60 minuti. Dopo qualche minuto di riscaldamento, si passa agli esercizi che possono essere svolti, utilizzando sia il passeggino che il marsupio, che diventano parte integrante dell’allenamento. Se la lezione è tenuta in un parco, la fase degli esercizi può essere intervallata con periodi di camminata veloce.

Insomma uno spazio e un tempo recuperato, con l’intento di alimentare il benessere psicofisico della mamma e di favorire la sintonia col suo bimbo, in una fase delicata e intensa dell’esperienza della maternità.