L’amica geniale, a Caserta il set della fiction sul romanzo di Elena Ferrante

0
758
L’amica geniale, a Caserta il set della fiction sul romanzo di Elena Ferrante

Elena Ferrante: l’ex fabbrica Saint Gobain è il set della serie tratta dal bestseller della “misteriosa” scrittrice.

C’è grande attesa per la fiction tratta da L’amica geniale, uno dei romanzi più venduti degli ultimi anni a livello mondiale, scritto da Elena Ferrante, la “misteriosa” scrittrice rimasta nell’anonimato. Sceneggiata dalla stessa Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci, e Saverio Costanzo (che ne è anche regista), la serie è prodotta da Rai fiction, che sta realizzando l’adattamento per la tv insieme ad Hbo (celebre emittente americana). Il set è l’ex fabbrica Saint Gobain di Caserta: “Siamo all’incirca a metà riprese – ha dichiarato Eleonora Andreatta, direttrice di Rai fiction – Il set è uno dei più grandi studios a livello europeo: 25 mila metri quadri vicino a Caserta, dove abbiamo costruito il Rione in cui la storia è ambientata. Ma abbiamo girato anche dal vero a Napoli, in alcune location ancora uguali agli anni ’50”.

La serie andrà in onda in autunno sia su Hbo che Rai1

Come riporta “Il Mattino”, la fiction si avvale di 150 persone di troupe, 14 palazzine costruite per il Rione, 5 set di interni, una chiesa e il celebre tunnel che le due bambine trovano il coraggio di varcare allontanandosi per la prima volta da casa. I costumi saranno circa 1500, tra realizzazioni originali e di repertorio. La fiction sarà probabilmente composta da 8 puntate da 50 minuti ciascuna e andrà in onda nel prossimo autunno, in contemporanea su Hbo e Rai1.L’amica geniale, a Caserta il set della fiction sul romanzo di Elena Ferrante Protagoniste saranno “Elena e Lila bambine e poi ragazze, all’inizio della loro amicizia”. Ad interpretarle saranno le giovanissime Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, mentre Margherita Mazzucco e Gaia Girace compaiono negli anni dell’adolescenza. Importante sottolineare come a L’amica geniale stiano collaborando anche alcuni giovani dell’Accademia dell’arte di Napoli, guidati dallo scenografo Giancarlo Basili. Pochi giorni fa sono state diffuse le prime immagini della serie, girata in italiano e in napoletano: “Questa fiction -ha detto con orgoglio Andreatta- è il primo prodotto non di lingua inglese che andrà in onda tra i titoli di punta di Hbo. Credo che questo sia un punto di arrivo, una scommessa vinta che porta l’Italia immediatamente ai livelli più alti della produzione internazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here