domenica, Giugno 13, 2021

La Campania è… Teatro, Danza e Musica. Ecco il ricco calendario degli eventi

- Advertisement -

Notizie più lette

La Campania è... Teatro, Danza e Musica. Ecco il ricco calendario degli eventi
Giuseppe Giorgio
Caporedattore, giornalista professionista, cura la pagina degli spettacoli e di enogastronomia

Dopo la partenza con il Teatro dei Piccoli della Mostra d’Oltremare si andrà avanti nelle location più belle della Campania. Tra gli ospiti Moni Ovadia, Tony Servillo e Mariano Rigillo.

Soddisfazione generale nella storica corte di Palazzo Fondi, dove, con un coinvolgente entusiasmo, sono stati anticipati i temi e le linee della nuova azione di promozione culturale e di rilancio occupazionale proposta da “La Campania è Teatro, Danza e Musica”.

Un ardito progetto ideato dalle imprese dell’Artec (per il teatro) e di Sistema Med (per la musica e la danza) entrambe aderenti all’Agis, teso alla realizzazione di una capillare programmazione di eventi grazie all’uso dei fondi ordinari stanziati dalla Regione Campania e dal Ministero della Cultura, con il Fondo Unico Spettacolo e ancora, grazie al sostegno di Scabec e di Fondazione Campania Festival.

Ed è stato con queste premesse che a parlare del piano in grado di prevedere da fine maggio a ottobre prossimo, 700 spettacoli per 49 palchi, 30 comuni e 2.800 assunzioni, sono stati il presidente dell’Artec, Lello Serao, la presidente del Sistema Med, Gabriella Stazio e il funzionario Scabec, Massimo Ricchiari.

La Campania è... Teatro, Danza e Musica. Ecco il ricco calendario degli eventi
Moni Ovadia

«Devo ringraziare – ha detto il presidente Serao- per l’impegno profuso, il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il Ministro Dario Franceschini e i rappresentanti dell’intero comparto dello spettacolo. Tutti insieme ci hanno consentito di rimetterci in gioco. Ritenendo la pandemia già alle nostre spalle, appare nacessario allungare lo sguardo verso un nuovo orizzonte di progresso e sviluppo.

Verso un futuro di regole, certezze e risorse»«Il rilancio della cultura – ha aggiunto Ricchiari – passa attraverso lo spettacolo inteso come strumento di conoscenza. Adesso occorrono delle azioni e delle nuove opportunità per riconquistare tutti quegli spazi gioco forza abbandonati». «Fondamantale – ha detto dal canto suo la presidente Stazio – è l’attuazione di un cambio di approccio. Naturale è pensare a una diversa strategia in grado di unire al di là delle differenze tra le varie arti. Ciò che abbiamo creato è un nuovo modello che ancora una volta vede la Regione Campania primeggiare»

La Campania è... Teatro, Danza e Musica. Ecco il ricco calendario degli eventi
Tony Servillo

Pronta per la partenza, dunque, c’è una programmazione varia e ben articolata che unisce in un obiettivo comune l’azione di festival storici, rassegne, residenze artistiche, progetti formativi e proposte di spettacolo create ex novo per l’occasione.

«Un investimento di oltre 3 milioni di euro– come hanno ribadito Serao e Stazio- che mette a sistema le risorse erogate dalla Regione Campania e dal Ministero per offrire cultura e spettacolo a tutti, dal pubblico abituale ai turisti delle nostre città».

Programmazione degli eventi

Partendo dal bisognoso Teatro dei Piccoli della Mostra d’Oltremare a Napoli, già in piena attività, tra le tantissime proposte in programma divise fra le varie location, figurano le rassegne: “La ricerca del tempo ritrovato”; “Racconti per ricominciare; “Live- Il teatro è dal vivo”; “D’istanza Creativa”, “Incontro / Tendenza; “Teatro in Cammino”; “Estate Med 2021 -Sistema Musica e Danza”;“Second Hand-di Seconda mano”; “Quelli che la Danza”; “Teatro di Cortile del Palazzo Firrao” e “Oltre la linea”.

Ancora, nell’ex base Nato è previsto il calendario proposto dal Teatro Troisi, mentre a seguire ci sono il “Cairano Festivalarte”; “Mythos: prove generali per la creazione di un repertorio” e l’atteso e storicizzato Festival di Teatro Comico, Musica e Cabaret, organizzato dal Teatro Totò, “Ridere 2021”.

A completare la vasta proposta anche il “Cilento Art Festival” e “Di Maschera in Maschera”. Appuntamenti tutti da non perdere e finalmente quella piccola luce in fondo al tunnel che diventa sempre più grande nel segno della ripartenza e del benefico ritorno dello spettacolo dal vivo.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie