lunedì, Dicembre 5, 2022

Possibile intesa Casapound-Lega, è gelo nel centrodestra

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Centrodestra: l’apertura di Casapound alla Lega e il nome del candidato premier della coalizione al centro del dibattito interno.

A cinque giorni dalle elezioni politiche, è polemica all’interno della coalizione di centrodestra per un possibile accordo tra Casapound, partito di estrema destra, e la Lega di Matteo Salvini. “Se c’è la possibilità di fare un governo sovranista che ci porta fuori dall’euro e fuori dall’Unione Europea e che blocca l’immigrazione, che sono i tre punti principali del nostro programma, siamo pronti a sostenerlo. Dovrebbe essere un governo che non ha Tajani premier e Brunetta all’economia, ma che dovrebbe avere un Salvini premier e un Bagnai all’economia”, fa sapere il candidato premier di Casapound, Simone Di Stefano.Elezioni, centrodestra alle prese con il nodo candidature Chiusura netta da parte dei centristi di Noi con l’Italia, mentre non si registrano reazioni ufficiali da parte di Forza Italia, con Silvio Berlusconi che presto svelerà il nome del candidato premier della coalizione (si parla con insistenza di Antonio Tajani, attuale presidente del Parlamento Europeo). Di fronte alla possibile intesa con Casapound, il leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto così ai microfoni di Rtl: “Non ho bisogno di voti di altri –ha detto Salvini- né mi interessano i voti di Tizio e Caio. Voglio portare avanti il nostro programma, della coalizione di centrodestra. Minestroni non ne faccio”. L’argomento premier è stato affrontato dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni: “Berlusconi chiarisca il nome del candidato premier di Forza Italia –ha detto Meloni-. Io non garantisco i miei voti per fare qualunque tipo di governo. Chi vuole votare centrodestra senza rischiare scenari non chiari voti Fratelli d’Italia -incalza- Se siamo forti nella coalizione, il centrodestra ha la maggioranza. Non faremo –conclude la leader di Fdinessun governo d’inciucio col Pd né col M5S”. Un clima, insomma, non proprio sereno alla vigilia dell’atteso voto del 4 marzo.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie