giovedì, Febbraio 2, 2023

Incendio doloso ai Colli Aminei, esplode distributore di benzina

- Advertisement -

Notizie più lette

Francesco Monaco
Francesco Monacohttps://www.2anews.it
Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.

Gli investigatori hanno accertato la matrice dolosa alla base dell’incendio di un distributore di benzina avvenuto la scorsa notte nella zona dei Colli Aminei a Napoli.

Un forte boato ha spaventato i residenti della zona dei Colli Aminei, nella parte collinare di Napoli, a causa dell’esplosione nella notte di un distributore di benzina. Sul posto i Vigili del fuoco e la Polizia scientifica. Accertata dagli investigatori l’origine dolosa. Indagini sono in corso per accertare le cause dell’incendio. Tra i residenti c’è grande sconcerto e soprattutto molta preoccupazione perché l’esplosione del distributore, che si trova al centro di palazzi e strade molto trafficate, avrebbe potuto causare gravi danni.

Il presidente della Terza Municipalità, Ivo Poggiani: nel quartiere 50 rapine in un anno

“Piu’ di 50 rapine in un anno nella zona dei Colli Aminei, molte delle quali dirette a commercianti, alcuni dei quali presi di mira piu’ volte”. Il presidente della Terza Municipalita’ di Napoli, Ivo Poggiani, esprime le sue preoccupazione dopo l’esplosione nella notte di un distributore di benzina: un incendio doloso sulla cui natura sono in corso indagini.

“Ai Colli Aminei nella notte si e’ avvertito un boato fortissimo a causa della esplosione del distributore di benzina. Le forze dell’ordine non escludono nessuna pista. E’ da tempo – dice Poggiani – che proviamo a lanciare un allarme per quello che sta succedendo tra la zona di Capodimonte e quella dei Colli Aminei, nella parte alta di Napoli. Allarme dovuto ad una escalation di furti, rapine, soprattutto a danno dei commercianti. Come se ci fosse qualcuno che volesse lanciare dei ‘segnali’. L’unica cosa che mi sento di dire e’ che in questo momento, con l’associazione commercianti che si sta sempre piu’ organizzando e una stretta e proficua collaborazione attivata con le forze dell’ordine, bisogna ancor di piu’ mantenere la guardia alta e fare comunita'”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie