27-10-20 | 02:19

Il Nuovo Teatro Sanità riparte dal Madre e dal Piccolo Bellini

Home Cultura Il Nuovo Teatro Sanità riparte dal Madre e dal Piccolo Bellini
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
61bdb9b38b8c55a173cb8e998b472383?s=120&d=mm&r=g
Giuseppe Giorgio
Caporedattore, giornalista professionista, cura la pagina degli spettacoli e di enogastronomia

Il “Nuovo Teatro Sanità”, ha presentato “On the road- Tutte le strade portano al teatro” una mini stagione in sinergia con il Museo Madre e il Teatro Bellini.

Reagendo allo stravolgimento del settore teatrale conseguente alla nota pandemia, spostandosi dalla sala di piazzetta San Vincenzo, il “Nuovo Teatro Sanità”, per questo scorcio di 2020, ha pensato con il titolo di “On the road- Tutte le strade portano al teatro” a una mini stagione in sinergia con il Museo Madre e il Teatro Bellini.

Dopo otto anni di attività– ha detto il direttore artistico del NtS, Mario Gelardi- scongiurata, a causa del Covid 19, la possibilità di dovere rinunciare all’intera stagione, grazie al sostegno del Madre con il presidente Laura Valente e alla collaborazione del Bellini con i fratelli Russo, sono felice di annunciare un nuovo progetto per due mesi di spettacoli.Il Nuovo Teatro Sanità riparte dal Madre e dal Piccolo Bellini

E’ inutile dire che senza di loro nulla avremmo fatto, anche perchè, considerato il limbo in cui sopravviviamo, che ci vede sospesi tra la chiesa e il teatro, sicuramente sarebbero venuti a mancare gli aiuti necessari da parte delle istituzioni. Speriamo, dopo questa esperienza che vedrà al nostro fianco anche la Fondazione di Comunità di San Gennaro e il Teatro Napoli, di poter riprendere con la capienza totale di 90 posti e di poter sperare, viste le nostre caratteristiche, di diventare con un gesto di coraggio della Regione, finalmente residenza”.

Sono due anni– ha detto il presidente del Madre, Laura Valente- che la relazione con il NtS va avanti. Una collaborazione che con un linguaggio nuovo, ha consentito di aprire le porte del Museo a un pubblico diverso ponendo altresì il Nuovo Teatro Sanità al cospetto di un tipo di spettatore sicuramente nuovo”.

Infine, a parlare per il Bellini è stato Gabriele Russo, che a nome dei fratelli ha precisato come la scelta di mettere a disposizione i 50 posti del Piccolo Bellini sia stata motivata “dall’idea di offrire una sponda ai teatri più piccoli”. Ed è con queste premesse che si partirà oggi al Museo Madre con “Biografie di artisti sconosciuti”, un progetto di Mario Gelardi coprodotto con la Fondazione Donnaregina, scritto dagli allievi di “Dramma Lab”.

Si continuerà il 13 ottobre nella Basilica di Santa Maria della Sanità con la produzione Teatro Napoli- Teatro Nazionale, “’A freva- La peste del Rione Sanità” di Mario Gelardi e Fabio Pisano tratto da “La Peste” di Camus.

Dal 23 ottobre per pochi intimi, al Nuovo Teatro Sanità, sarà la volta di “Dancecrossing- Modelli di mobilità culturale, di Movimento Danza. Ancora, dal 12 novembre, stavolta al Piccolo Bellini, sarà il turno de “La vacca” di Elvira Buonocore.

Dal 20 novembre tornando nella sala di piazzetta San Vincenzo sarà possibile assistere a “Senza Sangue” di Diego Maht mentre al Piccolo Bellini, il 26 novembre ci sarà “Plastilina” di Martha Buchaca, seguita, dal 4 dicembre, da un altro appuntamento alla Sanità con “Questa lettera sul pagliaccio morto” di Davide Pascarella. Infine, gran finale nuovamente al Piccolo Bellini con “Bi- Fratelli” dal racconto “Due fratelli” di Atxaga riadattato da Mario Gelardi.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Ginnastica, ok Campania 2000 e Stabia, Salerno prenota lo scudetto

Al Palavesuvio di Napoli successo per le società campane nei Campionati di Serie A1 e Serie B di Ginnastica Artistica maschile e femminile della...

Il Covid colpisce di più i bambini. I pediatri: “Attenzione alla loro psicologia”

Indagine della cooperativa sociale Eco onlus tra gli esperti pediatri rispondono Paolo Siani, Luigi Mantenucci, Anna Maria Silvestri, Sofia Flaùto. I casi pediatrici di Covid-19...

AEA e Atitech, nasce il grande polo di formazione aeronautica del Sud Italia

AEA e Atitech stringono un accordo di collaborazione per la parte 147 dando vita al grande polo di formazione aeronautica con sede nel Mezzogiorno...

Franco Porzio: “La chiusura delle piscine è stata la mazzata finale”

Franco Porzio, presidente dell’Acquachiara, commenta la chiusura delle piscine decisa dal governo con il nuovo Dcpm: "Gli impianti sportivi già avevano perso il 60%...

Piedimonte Matese, minaccia di divulgare fotomontaggi “hot” della sua ex: arrestato 30enne

L'uomo che ha minacciato la 21enne di Piedimonte Matese aveva avuto lo stesso comportamento verso un'altra ragazza, le cui foto e video intimi erano...