Il Napoli vince a Crotone 2-1. Ora la Juventus è a -4 (video dei gol)

0
682

di Gianmarco Giugliano – Debutto casalingo allo Scida in serie A per il Crotone. Clima di festa nonostante l’unico punto conquistato finora dai calabresi.

Il Napoli dopo tre sconfitte consecutive ( 2 in campionato ed 1 in Champions) è costretto a vincere per recuperare sulla Juventus sconfitta dal Milan e per non perdere terreno proprio nei confronti dei rossoneri.

In campo il Napoli schiera Maksimovic e Strinic al posto di Chiriches e Ghoulam. A centrocampo Diawara debutta dal primo minuto al fianco di Allan e Hamsik. In attacco Mertens Callejon e Gabbiadini.

Parte benissimo il Napoli: concentrato e sempre primo sui palloni, sempre pronto al pressing alto e rapido nella manovra.

4’ Hamsik non sfrutta una grande occasione: solo, sul dischetto del rigore, manda a lato.

15’ Gabbiadini su cross di un ottimo Mertens calcia a colpo sicuro ma Cordaz para.

17’ Callejon realizza dopo una splendida azione di Mertens: il belga ruba palla sulla trequarti e si invola in area, guarda al centro dove Calori non sbaglia. È il primo gol in trasferta per il Napoli nel primo tempo.

31’ clamoroso errore di Gabbiadini che, dopo aver ricevuto un duro fallo, reagisce ben due volte e viene espulso giustamente da Mazzoleni.

Proprio l’attaccante che doveva prendere le redini dell’attacco dopo l’infortunio di Milik, lascia la squadra in dieci in una partita da vincere a tutti i costi, sia per il morale che per la classifica.

33’ il Napoli mette in cassaforte la partita con il gol di Maksimovic. Il difensore (oggi migliore in campo) colpisce di testa su corner. 2-0 Per il Napoli.

Il Crotone accusa il colpo e nonostante il vantaggio numerico è in totale balìa dell’avversario.

43’ Callejon su passaggio di Mertens costringe Cordaz alla parata.

Nel secondo tempo il Napoli controlla essendo in 10 e dopo le fatiche di coppa. Durante i secondi 45’ Sarri da spazio anche a Zielinsky, Giaccherini e El Kaddouri.

Solo al 66’ il Napoli sbanda: il Crotone  (in contropiede!!!!) Lancia Simy solo davanti a Reina ma il tiro è alto.

71’ Mertens vicino al 3-0 ma Dos Santos salva sulla linea.

76’ Reina, dopo una settimana di critiche si riscatta con doppio difficile intervento prima su Falcinelli e poi su Rohden.

Solo al 89’ Rosi accorcia le distanze ma è troppo tardi per i calabresi.

Pur giocando per ben 60’ in inferiorità numerica, considerando le fatiche di coppa e la necessità di vincere, il Napoli ha lottato, vinto ed ampiamente convinto nel primo tempo.

Davvero assurda la reazione di Gabbiadini che non solo lascerà il Napoli senza punte per almeno due partite ma pesa probabilmente sulla condizione mentale del calciatore, chiamato proprio in questo periodo a dimostrare tutta la sua bravura.

Ottimo Maksimovic, forte, sicuro e capace di realizzare su azione di corner. Buono il debutto dal primo minuto di Diawara: deciso nei contrasti e pronto al lancio in avanti rasoterra per i compagni. Ancora voglioso ed oltre la sufficienza Mertens. Reina inoltre, si riscatta dopo le ultime partite.

Tre punti ed una boccata d’ossigeno per il Napoli ora a -4 dalla Juventus. Mercoledì c’è l’Empoli al San Paolo: una occasione da non perdere per arrivare alla partita di sabato contro la Juventus con una ritrovata fiducia.