IL NAPOLI GIOCA UN SOLO UN TEMPO E PAREGGIA 2-2 A PESCARA

0
737

di Gianmarco Giugliano – Delude il Napoli al debutto in campionato non andando oltre il pareggio sul campo del neopromossa Pescara. Sarri schiera la squadra dello scorso anno con Gabbiadini al posto di Higuain e con Valdifiori al posto dello squalificato Jorginho.

Napoli: Reina Hysaj Koulibaly Albiol Ghoulam Allan Valdifiori Hamsik Insigne Gabbiadini Callejon

Pescara: Bizzarri Zampano Coda Gyomberg Biraghi Memushay Cristante Verre Benali Caprari Manay

Parte bene la squadra Di Sarri imponendo il gioco nei primi minuti ed andando vicino al gol con Hamsik. Poi alla prima azione del Pescara, la difesa partenopea lascia centralmente libero Benali permettendogli di correre verso la porta e superare Reina con un tocco da sotto: siamo al 7’.Il Napoli non reagisce ed appare stordito dal gol. Al 9’ Reina salva su Biraghi. È sterile la reazione del Napoli: Callejon, Insigne ed Albiol su calcio d’angolo vanno vicino al gol senza centrare lo specchio della porta. Al 35’ il raddoppio del Pescara: Zampano si invola sulla fascia destra lasciando partire un cross rasoterra che Benali lascia all’accorrente Caprari. La difesa del Napoli è schierata malissimo con Koulibaly lontano dalla linea difensiva; per l’attaccante abbruzzese è un gioco da ragazzi superare Reina. Nel primo tempo l’azione degli abruzzesi è più semplice e veloce mentre il Napoli sembra lontanissimo dalla squadra concentrata e “cattiva” dello scorso campionato: difesa disattenta, Gabbiadini ed Insigne evanescenti.

Nel secondo tempo, dopo pochi minuti, Sarri inserisce Mertens e Milik. Il Napoli trova nel folletto belga la chiave di volta. Prima al 59’ con un tiro di destro sul secondo palo e poi al 62’ sfruttando un cross di Hysaj pareggia i conti e torna in corsa per la vittoria. Entra anche Zielinsky per Hamsik. Il polacco è protagonista dell’episodio che segna la partita. Al 78’ su un calcio d’angolo  di Ghoulam, Milik tenta il colpo di testa ma Bizzarri lo anticipa. La palla finisce a Zielinsky che anticipa Gyomberg di testa e viene toccato sul volto dallo scarpino del difensore. L’arbitro indica deciso il dischetto del rigore ma Rocchi, arbitro di linea, ravvisa un fallo inesistente di Albiol su Bizzarri.

La partita continua col Napoli che tenta di raggiungere il vantaggio senza però creare grandi occasioni. Alla fine il risultato di 2-2 premia un Pescara attento ed ordinato. Per il Napoli un ottimo Mertens salva il debutto. Milik appare più partecipativi di Gabbiani e va anche vicino al gol per due volte. Bene Zielinsky ed Allan. Brutta partita di Koulibaly ( suo l’errore sul secondo gol del Pescara).

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here