mercoledì, Febbraio 8, 2023

“Ieri, Oggi, Domani” tra baccalà, papaccelle e catalanesca all’ombra del Vesuvio

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Da “Ieri, Oggi, Domani”, trattoria e pizzeria, il patron Pasquale Casillo ha proposto un incontro a tavola intitolato Baccalà, Papaccelle e Catalanesca all’ombra del Vesuvio”.

Nuovo evento enogastronomico nella trattoria e pizzeria “Ieri, Oggi, Domani”, dove, il patron Pasquale Casillo ha proposto un incontro a tavola intitolato Baccalà, Papaccelle e Catalanesca all’ombra del Vesuvio”. Per i pochi fortunati presenti, tra cui il direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, Antonio Limone e l’esperto e manager del settore Maurizio Cortese, a fare gran bella figura è stato il menù curato dallo chef di casa Antonio Castellano con gli interventi del maestro pizzaiolo Gaetano Quintano.“Ieri, Oggi, Domani” tra baccalà, papaccelle e catalanesca all'ombra del Vesuvio

Un carrellata di piatti interamente dedicata al baccalà di Nino De Filippo, erede della “De Filippo Baccalajuoli 1791” con sede ad Arzano; alla papaccella napoletana (presidio Slow Food) dell’Azienda Agricola Luigi Turboli di Brusciano e alla Catalanesca IGP del Monte Somma della “Cantina Tizzano” di Somma Vesuviana.

Tra le specialità proposte, il “calzoncino fritto con baccalà scarola e provola di Agerola”; la “polpettina di baccalà e vellutata di papaccelle”; l'”insalatina di rinforzo”; lo “spaghetto Gerardo di Nola con trippa di baccalà papaccella bruciata crumble di pane e polvere di olive nere caiazzane” e ancora, la “vellutata di ceci di cicerale al rosmarino e bocconcino di baccalà fritto” e un delizioso dessert finale chiamato “baccalà bugiardo”. 

A completare il tutto con la loro cordialità e professionalità sono stati pure: il rampollo di famiglia Giovanni Casillo, la direttrice di sala Emanuela Coppola e l’altra padrona di casa Paola, tutti magnificamente mossi dalla vocazione per una cucina simbolo di amore, passione e gusto.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie