Governo, ok del Cdm a 45 nomine: sei campani tra i sottosegretari

0
279
Governo, ok del Cdm a 45 nomine: sei campani tra i sottosegretari

Sottosegretari: tra di loro anche sei campani (5 pentastellati e la leghista Castiello). In totale sono 39 (cui si aggiungono sei viceministri).

Via libera del Consiglio dei Ministri alla nomina dei viceministri e dei sottosegretari, in tutto 45: la squadra del Governo “gialloverde” è stata dunque quasi completata (la questione deleghe sarà chiusa entro domani, con lo stesso Luigi Di Maio che ha già dichiarato di voler mantenere quella per le Telecomunicazioni). Le 45 nomine sono suddivise in sei viceministri e 39 sottosegretari, come detto dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro: “Abbiamo messo davanti le competenze e le capacità: questo è il Governo del cambiamento”, ha sottolineato il ministro.Governo, ok del Cdm a 45 nomine: sei campani tra i sottosegretari Oggi alle 13 il giuramento a Palazzo Chigi. Tra le 45 nomine, ben 6 sono andate a esponenti campani: conquistano incarichi di governo i nuovi sottosegretari Andrea Cioffi (Sviluppo economico), Angelo Tofalo (Difesa), Carlo Sibilia (Interni) e Salvatore Micillo (Ambiente), tutti del M5S. A loro si aggiungono si aggiungono anche un altro pentastellato, Vincenzo Spadafora (che conquista la delega alle Pari opportunità e ai giovani), e la leghista Pina Castiello (che si occuperà di Sud direttamente dall’ufficio di presidenza del Consiglio dei ministri). Laura Castelli (M5s) e Massimo Garavaglia (Lega) saranno viceministri all’Economia. Come sottosegretari arrivano al Mef il leghista Massimo Bitonci e il pentastellato siciliano Alessio Villarosa. Alla Giustizia coadiuveranno Alfonso Bonafede, Vittorio Ferraresi e Iacopo Morrone, mentre all’Istruzione approdano come sottosegretari i due mancati ministri grillini Lorenzo Fioramonti, e Salvatore Giuliano.