The Voice of Italy: ritorno in Rai per Simona Ventura

344
The Voice of Italy: ritorno in Rai per Simona Ventura

The Voice of Italy: parte stasera la sesta edizione del talent di Rai 2. Conduce Simona Ventura (in Rai dopo 4 anni). D’Alessio, Pequeno, Lamborghini e Morgan coach.

Parte stasera, martedì 23 aprile, su Rai 2 (ore 21.20) la sesta edizione di The Voice Of Italy, talent musicale che quest’anno vedrà alla conduzione Simona Ventura (la quale torna in Rai dopo 4 anni). Sarà lei, “Suprsimo”, a guidare i telespettatori alla ricerca di un nuovo talento per la musica italiana. Il suo è un obiettivo ambizioso: non creare una “fabbrica di infelici”, ma promuovere artisti che abbiano un futuro anche al termine di “The Voice”, che siano “in grado di costruirsi una lunga carriera”.The Voice of Italy: ritorno in Rai per Simona VenturaIl talent (che ha tra l’altro fatto conoscere al pubblico la voce di Suor Cristina Scuccia) parte come sempre dalle cosiddette blind audition, ovvero le audizioni che i quattro coach (Gigi D’Alessio, Guè Pequeno, Elettra Lamborghini e Morgan) affrontano con la poltrona girata di spalle in modo da ascoltare solo la voce dei cantanti.

Nel caso in cui rimangano particolarmente colpiti dalla performance, possono premere il pulsante “I Want You” per portare il concorrente nella propria squadra (che al termine di questa prima fase eliminatoria, che durerà 5 puntate, sarà composta da 6 artisti per ogni coach). Se si girerà più di un coach sarà il talento a scegliere il team in cui andare. Si passerà poi alle battle (sesta puntata), eliminazioni a suon di duetti canori, e ai knockout (settima puntata), fase che determinerà i 4 finalisti.

Durante l’ultima puntata – in onda giovedì 4 giugno 2019 – i talenti si sfideranno in performance singole o duettando con i coach e gli ospiti: sarà il voto del pubblico a decretare il vincitore che si aggiudicherà un contratto discografico con Universal Music Italia.

The Voice of Italy: i coach saranno Gigi D’Alessio, Guè Pequeno, Elettra Lamborghini e Morgan

Come ogni talent che si rispetti, grandi protagonisti saranno anche i coach, davvero molto diversi tra loro: Gigi D’Alessio, Guè Pequeno, Elettra Lamborghini e Morgan. Il cantautore napoletano, che nel 2016 si è presentato come aspirante concorrente per giocare uno scherzetto ai giudici di allora (soltanto Max Pezzali e Raffaella Carrà girarono le loro poltrone), arriva a The Voice dopo che era sfumata l’ipotesi Sfera Ebbasta. Ma uno come Gigi (che ha venduto 20 milioni di dischi) non può certo sentirsi una “riserva”.The Voice of Italy: ritorno in Rai per Simona Ventura Cosimo Fini (in arte Gué Pequeno) è tra i più famosi rapper italiani, già membro dei Club Dogo e oggi parte del collettivo artistico e management BHMG guidato da Sfera Ebbasta, Charlie Charles e Shablo.

Grande curiosità per Elettra Lamborghini, ereditiera nipote di quel Ferruccio fondatore della celebre casa automobilistica bolognese e due singoli all’attivo (“Pem Pem” e “Mala”): “Se tra tutti i programmi italiani ho scelto di venire a The Voice ci sarà un motivo, non è che mi chiamano giusto per – ha risposto in conferenza stampa la diretta interessata, autoproclamatasi qualche tempo fa “regina del twerking” – Si chiamano talent show: noi ci impegneremo a far uscire una voce ma è anche uno show. In altri talent tra i giudici ci sono dei non-cantanti”.The Voice of Italy: ritorno in Rai per Simona Ventura Morgan è invece “il veterano” dei giudici, visto che quando si è seduto dietro il bancone di “X Factor” ha portato alla vittoria cinque volte – su sette edizioni – gli artisti che hanno avuto la possibilità di lavorare con lui.