Sanremo 2019, la Rai stoppa le polemiche e svela il cachet di Baglioni

680
Sanremo 2019, la Rai stoppa le polemiche e svela il cachet di Baglioni

Dopo le polemiche degli ultimi giorni, è stato svelato il compenso del direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo 2019.

La Rai stoppa le polemiche e, dopo le indiscrezioni di stampa, svela il cachet di Claudio Baglioni. Il compenso del direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo 2019 “è pari a 585.000 Euro, identico a quello dello scorso anno senza alcuna variazione”, rende noto un comunicato di Viale Mazzini. “L’impegno contrattuale di Baglioni per l’edizione 2019 – si fa notare – è iniziato a giugno 2018 e quindi ben 5 mesi prima rispetto all’edizione precedente che, si ricorda, ha ottenuto una media di 10.971.493 spettatori con il 52% di share”. La Rai ribadisce inoltre “che i costi complessivi della 69° edizione sono in linea con quelli precedenti. Più in generale l’azienda rende noto che gli uffici dell’ad Fabrizio Salini stanno ultimando un piano di razionalizzazione e di contenimento dei cachet per conduttori e talent”, conclude la nota.

La precisazione di Viale Mazzini arriva dopo le indiscrezioni del ‘Corriere della Sera’. “I corridoi della Rai raccontano – si legge sul quotidiano – che per Baglioni sarebbe pronto un compenso da 700 mila euro e che la sua situazione sarebbe ormai definita a differenza di quella di Claudio Bisio e Virginia Raffaele”, per i quali si parla di un precontratto già firmato “per una cifra di 450mila euro (lui) e 350mila (lei)”. Si tratta di “numeri in linea con il mercato televisivo (se no vanno tutti a Mediaset) e in equilibrio – si spiega – con quelli dello scorso anno quando Baglioni incassò 600 mila euro (quest’anno il ritocco all’insù è giustificato dal grande successo del Sanremo 2018), mentre Michelle Hunziker e Favino si portarono in banca rispettivamente 400mila e 300mila euro”.

I precontratti per Claudio Bisio e Virginia Raffaele

Il quotidiano scrive anche che in Rai si cercherebbe di rivedere al ribasso le cifre per Bisio e Raffaele, trattandosi ancora di un precontratto, che è cosa diversa da un contratto. “Si dice che Viale Mazzini vorrebbe arrivare a 250mila euro per Bisio e a 150mila per Virginia Raffaele e sarebbe in corso una trattativa con l’agente Beppe Caschetto, che ha nella sua scuderia la comica e si sarebbe comunque occupato anche del contratto di Bisio”.