Fabrizio Frizzi, grande folla a Piazza del Popolo per i funerali

755
Fabrizio Frizzi, grande folla a Piazza del Popolo per i funerali

Fabrizio Frizzi: l’ultimo saluto al popolare conduttore è stato accompagnato dalle lacrime e dagli applausi di familiari, amici e affezionati telespettatori.

Tante lacrime e tantissimi applausi in Piazza del Popolo a Roma per i funerali di Fabrizio Frizzi, il popolarissimo conduttore televisivo morto domenica notte a 60 anni per un’emorragia cerebrale dopo una breve malattia. Migliaia le persone nella celebre piazza romana, con la Chiesa degli Artisti gremita di autorità, amici e colleghi stretti intorno alla famiglia del conduttore.Fabrizio Frizzi, grande folla a Piazza del Popolo per i funerali All’esterno della Chiesa, è stato anche installato un maxischermo per consentire a tutti di seguire la cerimonia funebre, trasmessa in diretta dalla sua Rai1 (dove ha condotto con successo programmi come Scommettiamo che?, Luna Park, Domenica In e L’eredità, con cui è andato orgogliosamente in onda fino agli ultimi giorni della sua vita). Già ieri, ben 10mila persone avevano reso omaggio a Fabrizio Frizzi nella camera ardente allestita presso la sede Rai di Viale Mazzini.

“Fabrizio Frizzi era un uomo buono, che si donava”

Don Insero, che ha celebrato il rito funebre di Fabrizio Frizzi, ha ricordato l’enorme bontà del conduttore, che sentendosi fortunato voleva aiutare le persone, come quando nel 2000 donò il suo midollo osseo a una ragazza malata di leucemia, Valeria Favorito (oggi 30enne e anche lei presente alle esequie): “Era un uomo buono, che si donava. Fabrizio -ha detto il sacerdote- sta raccogliendo ciò che ha seminato e il bene ricadrà sulla moglie Carlotta e la figlia Stella come una benedizione”.Addio a Fabrizio Frizzi, volto molto amato dal pubblico Presenti, fra i suoi colleghi, gli amici fraterni Milly Carlucci (che ha letto un salmo della messa), Antonella Clerici e Carlo Conti (che hanno letto la preghiera degli artisti), oltre a Flavio Insinna (che pur commosso ha declamato una poesia di Jorge Luis Borges dedicata all’amicizia). Per la Rai, presenti la presidente Monica Maggioni e il direttore generale, Mario Orfeo. Tutti uniti per salutare un amico di tanti telespettatori italiani, volto della televisione che ora è davvero volato verso l’infinito e oltre (come diceva una celebre frase del cartone animato Toy Story, di cui Frizzi è stato indimenticato doppiatore).

Adv