David di Donatello, Carlo Conti conduce la 62^ edizione

661
David di Donatello, Carlo Conti conduce la 62^ edizione

A Carlo Conti la conduzione dell’edizione 2018 dei David di Donatello. Premio alla carriera per Steven Spielberg. Riconoscimento speciale per Diane Keaton.

Sarà Carlo Conti il “gran cerimoniere” della 62^ edizione dei Premi David di Donatello.  Una grande serata di spettacolo, in diretta mercoledì 21 marzo su Rai1 a partire dalle 21.25, per celebrare e festeggiare il cinema italiano, con le attrici, gli attori, i registi e tutti i professionisti che hanno dato vita con i loro film ad una stagione di emozioni sul grande schermo.

Quest’anno la cerimonia di premiazione sarà impreziosita dalla presenza di grandi star internazionali. David di Donatello, Carlo Conti conduce la 62^ edizioneFra queste, il regista e produttore premio Oscar, Steven Spielberg, che riceverà il David alla Carriera – Life Achievement Award 2018: il riconoscimento sarà consegnato dall’attrice italiana più celebre all’estero, Monica Bellucci. A Diane Keaton, interprete affascinante e anticonformista, anche lei premio Oscar, andrà un David Speciale. Lo stesso riconoscimento sarà conferito a Stefania Sandrelli, protagonista femminile assoluta del cinema italiano e internazionale. Già assegnato, nelle scorse settimane, il premio per il Miglior Cortometraggio a Bismillah di Alessandro Grande.

Sono 27 i film candidati ai Premi David di Donatello 2018

Sono ventisette i film di lungometraggio candidati ai Premi David di Donatello 2018. Tra questi, hanno ricevuto il maggior numero di candidature Ammore e malavita (15); Napoli velata (11); La tenerezza, Nico, 1988, The Place (8). Numerosi i protagonisti del mondo del cinema e dello spettacolo che consegneranno i premi: dalla già citata Monica Bellucci a Pierfrancesco Favino e Roberto Bolle, da Luca Zingaretti a Nino Frassica e Beppe Fiorello. Tre raffinate esponenti del mondo della canzone italiana, Giorgia, Carmen Consoli e Malika Ayane, eseguiranno dal vivo le canzoni originali di alcuni grandi film del passato, rendendo un loro personale omaggio al cinema italiano. La regia  della serata è di Maurizio Pagnussat, la scenografia di Riccardo Bocchini. (fonte ItalPress).