Da Pizzofalcone a L’amica geniale: quando la letteratura sbanca l’auditel

695
Da Pizzofalcone a L’amica geniale: quando la letteratura sbanca l’auditel

I bastardi di Pizzofalcone e L’amica geniale sono solo due delle tante serie di successo tratte da bestseller della letteratura italiana contemporanea.

In principio fu Montalbano, il commissario siciliano nato dalla penna di Andrea Camilleri, a fare ascolti da capogiro nella serie tv tratta dai romanzi di cui è protagonista. Se Montalbano rappresenta la serie tv per eccellenza tratta dalla letteratura italiana contemporanea (facendo grandi ascolti anche quando vengono trasmesse le “repliche delle repliche”), negli ultimi anni la Rai ha proposto tanti prodotti di ottima qualità. Gli esempi più recenti sono sicuramente I bastardi di Pizzofalcone e L’amica geniale.

I “Bastardi” arrivano dalla penna dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, capace di realizzare bellissimi gialli attraversati dalle storie dei protagonisti, come l’ispettore Lojacono (poliziotto dal grande intuito venuto a Napoli dalla Sicilia e con un passato burrascoso alle spalle, magistralmente interpretato da Alessandro Gassmann) e la pm Laura Piras (che nella fiction ha il volto di Carolina Crescentini). I fan attendono con ansia la terza serie sul commissariato di Pizzofalcone, dopo i grandi risultati delle prime due.Da Pizzofalcone a L’amica geniale: quando la letteratura sbanca l’auditel Più recente il successo de L’amica geniale, co-prodotta da Rai Fiction e Hbo (celebre emittente americana) e tratta dai bestseller della “misteriosa” Elena Ferrante. L’amicizia tra Lenù e Lila (due ragazze che vivono in un difficile rione della Napoli degli anni ’50, ma piene di passione per la scrittura) ha incollato davanti agli schermi di Rai 1 oltre 7 milioni di telespettatori per quattro martedì di fila. In questo caso, si attende la seconda serie (le cui riprese dovrebbero iniziare a marzo 2019). Un viaggio che metterà al centro il percorso di studi di Lenù, la quale, negli ultimi episodi della prima serie, ha iniziato a scrivere articoli (e il cui spirito critico è talmente alto da farsi cacciare dalla classe dal docente di religione). Ma, soprattutto, c’è curiosità sulla convivenza tra Lila e Stefano Carracci (non iniziata certamente sotto buoni auspici).

Coliandro e Schiavone, i poliziotti “diversi” di Rai 2

Da Pizzofalcone a L’amica geniale: quando la letteratura sbanca l’auditel Non si possono poi dimenticare gli ottimi riscontri su Rai 2 per L’ispettore Coliandro (“braccio maldestro della legge” divenuto cult, nato dalla penna di Carlo Lucarelli e interpretato da Giampaolo Morelli sotto la direzione dei Manetti Bros). Quella recentemente andata in onda è stata addirittura la settima serie, ma i fan stanno chiedendo a gran voce sui social network che siano girate anche altre storie.

Diversissimo da Coliandro è invece Rocco Schiavone, il vice questore romano dal carattere burbero e irascibile, trasferito ad Aosta e con una storia complessa alle spalle (interpretato da Marco Giallini e nato dalla penna di Antonio Manzini). In questo caso le serie sono due, ma al pubblico piacerebbe certamente anche una terza.Da Pizzofalcone a L’amica geniale: quando la letteratura sbanca l’auditel Storie diversissime tra loro, ma che hanno come comun denominatore la passione che suscitano tra i telespettatori, i quali dimostrano di apprezzare prodotti culturali di altissimo livello.