Berlusconi sul film di Sorrentino: “Spero non sia attacco politico”

935
Arriva il trailer di 'Loro 1', il film di Sorrentino dedicato a Berlusconi

Silvio Berlusconi dice la sua su “Loro”, il nuovo film di Paolo Sorrentino in cui Toni Servillo interpreterà l’ex cavaliere.

di Luigi Maria MormoneSilvio Berlusconi in polemica col regista premio Oscar Paolo Sorrentino. L’oggetto del dibattito riguarda Loro, il nuovo film del regista partenopeo attualmente in fase di lavorazione, nel quale Toni Servillo interpreterà l’ex cavaliere (sul web sta già girando uno scatto dal set con l’attore nei panni di Berlusconi). “Il film di Sorrentino? Mi sono giunte strane voci, ma spero che non sia un’aggressione politica e nei miei confronti”, queste le parole dell’ex premier. Il regista de La grande bellezza ha tuttavia dichiarato in una recente intervista alla BBC la sua volontà di esplorare a fondo gli aspetti interiori del personaggio Silvio Berlusconi e il potere: “Il mondo vede Berlusconi come una persona semplice. Ma studiandolo -ha detto il regista- ho capito che è un personaggio molto più complesso. Mi interessa l’uomo che c’è alle spalle del politico, non la questione politica. Sono abituato a vedere il potere ovunque. Non è una questione che riguarda solo Berlusconi ma anche persone che hanno cercato di cambiare la propria vita usandolo”. Il film si preannuncia quindi molto diverso da Il caimano di Nanni Moretti (2006), in cui il regista romano focalizzò l’attenzione sull’ascesa politica di Berlusconi e le sue vicende giudiziarie, “prefigurando” inoltre scenari che avrebbero dovuto accompagnare la condanna e l’uscita di Berlusconi dalla politica. C’è anche da dire che Sorrentino non è nuovo all’analisi di personaggi che hanno fatto la storia della politica italiana, visto che nel 2008 girò Il Divo, pellicola in cui lo stesso Toni Servillo interpretò Giulio Andreotti. Le polemiche sono però solo all’inizio e sono destinate ad aumentare nel momento in cui “Loro” sarà proiettato al cinema.