venerdì, Luglio 30, 2021

GO GREEN: Futura Line ripianta alberi e punta su fotovoltaico ed energia pulita

- Advertisement -

Notizie più lette

GO GREEN: Futura Line ripianta alberi e punta su fotovoltaico ed energia pulita
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Un ciclo produttivo nel pieno rispetto dell’ambiente con il progetto GO GREEN: ripianta alberi e punta su fotovoltaico ed energia pulita. 

Fare impresa e tutelare l’ambiente si può. Lo dimostra Futura Line Spa, azienda del Sud Italia, che, con una strumentazione all’avanguardia, personale qualificato, materiali di prima qualità e monitoraggio dell’intero ciclo produttivo naturale e virtuoso, ha conquistato una posizione leader nel settore tissue, in cui opera dal 1985.

L’ambiente viene concretamente tutelato con il progetto GO GREEN, che si traduce in una serie di azioni quotidiane e attente per contrastare l’inquinamento.

«Futura Line ha da sempre avuto l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale ed è proprio grazie a questo approccio che siamo riusciti a costruire un progetto di comunicazione che si chiama GO GREEN, che racchiude una serie di attività a sostegno dell’ambiente – dichiara Ciro Ienco, Direttore Marketing Futura Line –. Si parte dalla cellulosa, che proviene da foreste controllate, gestite in maniera responsabile e dalla scelta di utilizzare energia pulita, derivante da fonti rinnovabili; e si arriva a una gestione attenta dell’acqua che, dopo un’attività di filtraggio, viene reintrodotta nel ciclo produttivo, riducendo così il depauperamento della falda acquifera. Quindi, monitoriamo il ciclo di vita di tutti i prodotti, tenendo sotto controllo l’impatto ambientale in termini di CO2, dalla materia prima al prodotto finito, con l’obiettivo di migliorarlo nel corso degli anni. Inoltre, abbiamo appena lanciato un nuovo progetto che porta sul mercato prodotti con pack in carta a basso impatto ambientale».

«Si può utilizzare la grande ricchezza degli alberi senza danneggiarla attraverso una gestione responsabile delle foreste – dichiara Marica Nocerino, Consigliere Delegato Futura Line –. Per ogni albero che viene abbattuto, ce n’è un altro nuovo che viene piantato e prende vita. Trasformiamo e produciamo molta carta, totalmente biodegradabile e riciclabile. Attraverso un ciclo produttivo virtuoso e circolare, il nostro sguardo è sempre a un futuro sostenibile e al rispetto dell’ambiente. Questo modo di lavorare e produrre è molto oneroso, richiede investimenti importanti, anche a volte a scapito di margini e profitti. Ma l’azienda ritiene doveroso investire in un futuro ecostostenibile e nel rispetto dell’ambiente. Io sono una mamma e, in quanto tale, non voglio lasciare una terra inquinata ai nostri bambini».

Le materie prima provengono, quindi, esclusivamente da piantagioni FSC e PEFC, metodo certificato per la produzione di legno e carta che ha come scopo la corretta gestione forestale: gli alberi utilizzati vengono subito ripiantati. Nei processi produttivi viene impiegata energia elettrica proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili: fotovoltaico e impianti di co-generazione ad alto rendimento che consentono la piena soddisfazione delle esigenze energetiche e termiche con sensibile riduzione di CO2 rispetto a tecnologie tradizionali.

Stessa attenzione viene posta per l’acqua durante la fase produttiva in cartiera, dove, a seguito di un processo di depurazione, viene riutilizzata per ridurre il prelievo di risorse idriche dalla falda acquifera. C’è anche un’attenta gestione dei rifili provenienti dalla produzione, che vengono ceduti ad altre aziende e rimessi in circolo come materia prima secondaria.

Il consumo dei materiali è tenuto sotto controllo durante tutto il ciclo di vita del prodotto (risorsa – processo – manifattura – distribuzione – uso – fine ciclo): è Life cycle assessment, che permette di tracciare l’impatto sull’ambiente di ciò che viene prodotto; un lavoro di monitoraggio costante e un approccio ecologico, con cui l’azienda è riuscita a ottenere la certificazione di prodotto EPD. Il progetto GO GREEN prosegue oggi con la produzione di un nuovo packaging in carta a basso impatto ambientale, ancora più facile da smaltire.

FUTURA LINE SPA

Ubicata agli inizi con le sue infrastrutture nell’area partenopea, l’azienda compie un passo importante nel 1992, quando s’insedia nel polo industriale casertano di Marcianise Sud, mettendo in campo tutte le risorse per rivalutare questa zona emergente, attraverso il know-how acquisito nelle precedenti esperienze e insediando nel polo la nuova cultura produttiva del “tissue”, unitamente all’esempio innovativo di organizzazione d’impresa.
Nel percorso evolutivo Futura Line ha acquisito una cartiera, Cartiera Ariete  Srl, ottimizzando gli asset anche con la creazione della nuova Industry Srl, che si occupa del converting, rendendo indipendente, in questo modo, l’intero ciclo produttivo a favore della qualità e della competitività dei prodotti. 

L’azione combinata dei processi organizzativi e produttivi, congiuntamente all’utilizzo di macchinari di ultima generazione e all’impiego delle migliori materie prime, ha consentito all’azienda di realizzare produzioni con standard qualitativamente elevati, capaci di soddisfare le svariate e mutevoli esigenze del mercato.
Attualmente vanta  72000 mq, di cui 36000 coperti, suddivisi in 4 opifici, dove produce 
carta igienica, asciugatutto e bobine industriali, tovaglioli e fazzoletti con goffrature di ultima generazione e decori, portato sul mercato con i brand WoW e Fantasy.

È un gruppo aziendale in continua evoluzione, come il processo produttivo, che oggi vanta macchinari di ultima generazione capaci di rispondere ad ogni richiesta del mercato, a cui presto si affiancherà un nuovo opificio, dove sarà installata una macchina continua, con 40.000 tonnellate di capacità produttiva e una nuova linea produttiva Facial – veline.

Tutto questo per portare i brand del gruppo, WoW e Fantasy, verso l’eccellenza.

Oltre alla linea consumer e B2B, sono entrati nel mondo delle Private Label.

Analizzando i trend di mercato e le necessità aziendali, tutta la qualità e l’esperienza del gruppo è stata messa al servizio dei più importanti player della GDO producendo a loro marchio. 

I loro successi passano attraverso infiniti controlli qualitativi che iniziano in cartiera, con test su materia prima, cellulosa, in linea e sul prodotto finito Jumbo Rolls. In Futura Line, ulteriori analisi accreditano i Jumbo Rolls al processo finale, su cui poi vengono verificati l’efficienza degli strappi, l’assorbenza e la resistenza della carta. Un’accurata analisi dei bisogni e dei mercati, e investimenti tecnologici di spessore, hanno conferito a Futura Line e Ariete numerose certificazioni tutte sinonimo di qualità e attenzione.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie