Gennaro Regina presenta: “SURIEZIONE”. Performance live di pittura e musica sul Vesuvio (guarda il video)

1705

È stato il Vesuvio, uno dei simboli napoletani più conosciuti nel mondo e una delle figure costanti nella sua produzione artistica, a portare Gennaro Regina e la sua sconfinata creatività fuori dall’Italia, rendendolo un artista amato e “collezionato” soprattutto negli Stati Uniti. Correva l’anno 2011 quando il Pan, Palazzo delle Arti di Napoli, aprì i suoi spazi all’“Urlo del Vesuvio” di Regina, una mostra straordinaria, un grido di denuncia di una Napoli stanca di subire e di stare a guardare, lanciato attraverso le tele, in un gioco di immagini e parole che immediatamente richiama il piglio fortemente comunicativo e pubblicitario di Andy Warhol.

gennaro-regina-gran-cono-vesuvio-performance-suriezione-surjection-tela-artista-designer-vesuvius-ente-parco-nazionale-vesuvio-italy-naples

Gennaro Regina è “l’artista del Vesuvio”. E il Vesuvio lo ha voluto incontrare e dipingere dal vivo, scegliendo di dar vita a una performance magnifica in cui la pittura segna, su tre grandi tele, un’unione e una commistione di colori affascinante. Con lui, sul gran cono del Vesuvio, Roberto Funaro, produttore esecutivo di “Suriezione” e dj della performance che diventa un docucorto, in cui si osserva la magia della creatività di Regina. Come nasce dalle sue mani il Vesuvio, quali sono i movimenti che compie, come unisce i colori e come dà forma alle sue idee in un crescendoopera-gennaro-regina-le-eruzioni-del-vesuvio-connessioni-024-verde-rosso di entusiasmo e amore che non divorano la sua personalità ma la assecondano e la rendono esplosiva.

“Suriezione” è stato realizzato con il patrocinio morale dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, rappresentato, durante la proiezione in anteprima per la stampa, dal presidente Agostino Casillo; ed è interamente auto prodotto da Voyage Pittoresque Factory, la galleria di Regina dove si respira Napoli in tutte le sue essenze e simboli, a cui, viene data una lettura internazionale.

Il nome dell’opera “Suriezione”, scelto da Gennaro Cirillo, digital strategist VP Factory, trae spunto da un concetto dell’insiemistica e indica una corrispondenza univoca tra due insiemi, secondo la quale a ogni elemento del secondo corrisponde almeno un elemento del primo. E così, se immaginiamo il Vesuvio come uno degli elementi del primo insieme e Gennaro Regina come uno degli elementi del secondo insieme, ritroviamo corrispondenza e appartenenza dell’artista al Vulcano napoletano.