Marianna Mercurio omaggia il grande Totò nella cornice di Villa Domi

1402

Omaggio allo straordinario Principe della Risata, Antonio De Curtis in arte Totò con il lavoro teatrale “Le donne di Totòcon l’attrice e cantante Marianna Mercurio in scena nella splendida cornice di Villa Domi allo Scudillo.

Maggio dei Monumenti edizione 2017 si stanno svolgendo a Napoli tantissime iniziative dedicate a Totò in occasione del cinquantenario della sua scomparsa. Mostre fotografiche, eventi e manifestazioni che ci permettono di ricordare la simpatia del grande Principe della risata, Antonio De Curtis. Tra i tanti spettacoli ispirati allo straordinario artista, un successo particolare, ha riscosso il lavoro teatrale “ Le donne di Totòcon Marianna Mercurio in scena nella splendida cornice di Villa Domi. Una incantevole dimora del settecento, salita dello Scudillo a Napoli, grazie anche all’accoglienza di Domenico Contessa. In replica il prossimo 19 e 26 Maggio 2017, lo spettacolo “Totò va pazzo per le donne e le donne vanno pazze per lui” propone un percorso sulla sua malinconica vita, attraverso divertenti Monologhi, poesia e tanta musica napoletana capace di porre in luce il rapporto tra Totò e le sue Donne. Da sua moglie Diana Rogliani a Liliana Castagnola, alla sua governante Teresa e all’attraente acquaiola del quartiere. Uno spettacolo dedicato alla vita privata del Principe della risata, con la sua iniziale povertà, il suo quartiere di nascita, Rione Sanità, fino ai momenti più importanti, quelli degli Amori. Alla prima, una messinscena intensa ed emozionante grazie alla bravissima attrice e cantante Marianna Mercurio che ha voluto regalare una rappresentazione appassionata con la capacità, purtroppo di pochissimi artisti, di trasmettere i momenti più felici e malinconici di Totò. I testi sono di Antonio Caruso, la regia dell’attrice Antonella Morea e le Musiche del maestro Vittorio Cataldi. A fine serata, per gli ospiti, anche la degustazione di un Piatto tipico della Tradizione Napoletana, tra quelli preferiti da Totò, zeppoline di pasta cresciuta ed un bicchiere di vino rosso Campano.

Patrizia Zinno