Eventi a Napoli del 7-8 marzo: un weekend tra rinvii e conferme

126
#NONFERMIAMOLACULTURA: Gli artisti sui social per una programmazione

Eventi a Napoli di sabato 7 e domenica 8 marzo: la prevenzione al Coronavirus ha stravolto i programmi di numerosi appuntamenti culturali (anche se molti si svolgeranno regolarmente).

Un weekend molto particolare per gli eventi a Napoli, in molti casi penalizzati dal Dpcm del 4 marzo, contenente le misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus.

Basti pensare che il Comune di Napoli ha per esempio rinviato la Pink Night di sabato 7 marzo (già presentata in conferenza stampa). Nel decreto si invitano le istituzioni e i cittadini a sospendere tutte le attività che prevedono assembramento di persone; in questo modo il decreto evita di elencare le strutture che possono restare aperte lasciando ai gestori, agli operatori, agli organizzatori la possibilità di scegliere.

Palazzo San Giacomo ritiene “che sia necessario fermarsi, rinviando gli eventi che cronologicamente rientrano nel periodo attenzionato dal decreto ma confermando tutti quelli che possono svolgersi regolarmente come le mostre, dal momento che il decreto non prevede la chiusura dei musei e degli spazi espositivi”. Ecco un elenco dei principali eventi rinviati sul territorio partenopeo.

Galleria Borbonica: sospese tutte le attività culturali

Eventi a Napoli del 7-8 marzo: un weekend tra rinvii e conferme

La Direzione dell’Associazione “Borbonica Sotterranea” comunica che, a seguito del DPCM della Presidenza del Consiglio dei Ministri contenente “Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID 19”, che prevede “il divieto di assembramenti e manifestazioni pubbliche in luoghi che non consentono di mantenere la distanza di almeno un metro tra le persone”, tutte le attività culturali (visite guidate e spettacoli serali) della Galleria Borbonica saranno sospese, in via puramente precauzionale, fino al 15 Marzo, in attesa di nuove disposizioni governative.

Teatro Stabile: annullati vari spettacoli in programma

In ottemperanza alle nuove disposizioni di contrasto alla diffusione del “coronavirus” del DPCM del 4 marzo 2020, ed in particolare a quelle relative agli accessi in luoghi che comportano “l’affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”, il Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale comunica l’annullamento delle seguenti rappresentazioni e spettacoli:

Eventi a Napoli del 7-8 marzo: un weekend tra rinvii e conferme

  • LA CUPA, di Mimmo Borrelli
    una produzione del Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale, previsto ancora fino a domenica 8 marzo al Teatro San Ferdinando;
  • PENELOPE, di Matteo Tarasco. Una produzione Scena Nuda–Festival Miti Contemporanei e Accademia Belle Arti di Reggio Calabria, previsto dal 10 al 15 marzo al Ridotto del Mercadante;
  • WEEK END, di A. Ruccello, con la regia di Enrico Maria La Manna. Una produzione del Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale, previsto dal 19 al 29 marzo al Teatro San Ferdinando;
  • LA CHUNGA, di Mario Vargas Llosa, con la regia di Pappi Corsicato. una produzione del Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale, previsto al Teatro Mercadante dal 25 marzo al 5 aprile;
  • EDEN, di Fabio Pisano, con la regia di Pierpaolo Sepe, una produzione Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale, previsto al Ridotto del Mercadante dal 26 marzo al 5 aprile.

Nei prossimi giorni verranno comunicate le ulteriori precisazioni sulla programmazione e tutte le informazioni relative agli abbonati e agli spettatori circa titoli e biglietti d’ingresso già emessi.

Tuttavia, alcune realtà, pur con le dovute precauzioni manderanno avanti i loro programmi. Ecco alcuni eventi che si svolgeranno regolarmente.

Città della Scienza: sabato 7 e domenica 8 marzo la Giornata Mondiale dei Planetari

Un planetario è molto più che un semplice simulatore di una volta celeste. E’ un luogo dove sognare ad occhi aperti e dove approfondire i misteri del nostro Universo, viaggiare nelle galassie, esplorare mondi lontani. Questo week end presso il Planetario 3D è in programma il nuovo live show Tutti i colori delle Stelle realizzato in collaborazione con UAN – Unione astrofili Napoletani. E inoltre tante attività speciali nell’ambito della 29ma settimana della cultura scientifica e tecnologica.Eventi a Napoli del 7-8 marzo: un weekend tra rinvii e conferme Come sempre sarà possibile visitare il Museo interattivo sul corpo umano Corporeae, le mostre Mare, Insetti &Co, #Bike_it e assistere a tutti gli straordinari spettacoli del nostro Planetario 3D. Tutte le attività saranno svolte in osservanza delle direttive indicate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020.

Senza dimenticare il laboratorio dedicato all’astronauta italiana Samantha Cristoforetti, in cui costruire un simpatico razzo supergalattico e provare a farlo volare più in alto possibile.

Domenica 8 marzo (ore 12) interverrà inoltre Riccardo Scotto, Specialista di Malattie infettive e tropicali, UOC di Malattie Infettive, Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II” per parlare sull’evoluzione dell’epidemia, sulle sue risoluzioni e sull’emergenza Coronavirus in generale.

Accademia Mandolinistica Napoletana: open day sabato 7 marzo

La casa del Mandolino Napoletano, a causa delle note vicende legate all’emergenza Coronavirus, a seguito del decreto DPCM del 4/3/2020, solidale con i colleghi artisti che hanno annullato concerti, spettacoli, ed eventi, rende noto che l’open day del 7 marzo prossimo si terrà in forma ridotta.Eventi a Napoli del 7-8 marzo: un weekend tra rinvii e conferme Garantendo le forme di prevenzione previste, la Casa del Mandolino Napoletano sarà aperta in orario mattutino dalle 10:30 alle 13:30 consentendo la visita dello spazio e l’incontro con gli organizzatori. Si precisa che saranno annullate e rimandate in data da destinarsi le perfomance in programma (con protagonisti Peppe Carosella, Mauro Squillante, La Volpe e L’Uca, Gloria Greco e il concerto del gruppo Mandolinisti Napoletani).