Coronavirus a Napoli: la cultura sta andando avanti sui social

273
Coronavirus a Napoli: la cultura sta andando avanti sui social

Coronavirus: il Comune di Napoli e alcuni teatri partenopei stanno proponendo eventi sui social. Ecco alcune delle programmazioni.

L’emergenza Coronavirus ha stravolto anche il mondo della cultura, che tuttavia, come sempre nei momenti complessi della storia, riesce comunque ad andare avanti seppur tra mille difficoltà. Mezzo indispensabile affinchè musica, letteratura, teatro e scienza vadano avanti sono i social, con varie realtà che a Napoli si stanno affidando alle dirette su Facebook e Instagram, continuando ad offrire momenti di svago a chi deve restare a casa per prevenire il contagio da Covid 19. Ecco alcune delle principali programmazioni social.

Comune di Napoli: dirette Facebook sulla pagina dell’assessorato alla Cultura

Davvero fitta la programmazione sulla pagina Facebook dell’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, che ogni giorno propone dirette (visibili poi anche successivamente) dedicate a musica letteratura, teatro, scienza e tanto altro.Coronavirus a Napoli: la cultura sta andando avanti sui social Un’iniziativa cui hanno già dato il loro contributo attori come Maurizio Casagrande, Massimiliano e Gianfranco Gallo, Francesco Di Leva, Marco D’Amore, Tosca D’Aquino e Rosaria De Cicco, cantanti come Enzo Avitabile, Franco Ricciardi e Anna Capasso, scrittori come Maurizio De Giovanni e docenti universitari come Francesco De Cristofaro ed Enrico Buono, oltre a tante altre personalità del mondo culturale partenopeo.

Un calendario aggiornato quotidianamente, consultabile sulla pagina Facebook dell’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.

Teatro San Carlo: programmazione online e “Stageathome”

Il Teatro San Carlo lancia “Stageathome” e porta la musica classica a casa di tutti. Tramite i canali Facebook, Twitter e Instagram, sarà possibile, stando comodamente seduti sul divano, fare un tour virtuale del Teatro, leggere gli approfondimenti storici (grazie alla partnership Google Culture – Archivio Storico del Teatro di San Carlo), rivedere, tramite i link condivisi, gli spettacoli andati in scena nel corso delle ultime Stagioni e disponibili anche su piattaforme di libera condivisione come Rai Play, Youtube, Opera Vision.Coronavirus a Napoli: la cultura sta andando avanti sui social Saranno inoltre disponibili anche contenuti speciali come backstage, interviste e curiosità. Tra i titoli che sarà possibile rivedere in questi giorni ci sono:

  • Cavalleria Rusticana di Mascagni, andata in scena a Matera lo scorso agosto con la regia di Giorgio Barberio Corsetti, sul podio Juraj Valčuha;
  • Ermione di Rossini con la regia di Jacopo Spirei, sul podio Alessandro De Marchi;
  • Manon Lescaut di Puccini con la regia di Davide Livermore sul podio Daniel Oren;
  • Cenerentola di Prokof’ev con la coreografia di Giuseppe Picone, di cui è stato protagonista il Balletto del Teatro di San Carlo;
  • Il Concerto sinfonico diretto da Eduard Zilberkant, violino solista Cecilia Laca, con musiche di Ravel e Chausson.
  • È possibile inoltre rivedere anche la puntata di “Meraviglie” di Alberto Angela dedicata al Teatro San Carlo.

Teatro Troisi: mini-cartellone sulla pagina Facebook

Grazie all’idea del patron Pino Oliva avallata dal direttore artistico Fabio Brescia, il Teatro Troisi di Fuorigrotta prosegue con l’iniziativa dedicata al suo pubblico, tesa a regalare dei momenti di rasserenante spensieratezza con alcune belle commedie trasmesse attraverso la pagina Facebook. Basta collegarsi alla pagina del Teatro Troisi e cliccare sul link dello spettacolo prescelto. Ecco il mini-cartellone “social”:

  • Sabato 28 marzo: Il Morto sta bene in Salute con Oscar Di Maio;
  • Mercoledì 1 aprile: Benvenuti A… con Giacomo Rizzo e Diego Sanchez;
  • Sabato 4 aprile: Autovelox con Biagio Izzo;
  • Mercoledì 8 aprile: Verofondamentalista con Simone Schettino.