domenica, Settembre 19, 2021

Europa League: il Napoli batte il Rijeka in rimonta

- Advertisement -

Notizie più lette

Europa League: il Napoli batte il Rijeka in rimonta
Raffaele Francesco D'Antoniohttps://www.2anews.it
Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione alla Federico II nel 2017. Nel 2018 si iscrive alla Magistrale di Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica.

Europa League, il Napoli supera il Rijeka con il risultato di 1-2. Di Demme la prima rete, poi l’autogol di Braut.

Europa League: il Napoli batte il Rijeka in rimonta

Il Napoli riesce a trovare la seconda vittoria della sua Europa League. Superati i croati del Rijeka con il risultato di 1-2. I padroni di casa partono meglio e vanno in vantaggio, ma alla lunga viene fuori la squadra di Gattuso.

Il Napoli vince ma non convince: troppi gli svarioni difensivi, troppo compassato il centrocampo. L’impressione è quella di una squadra che si farà, ma che al momento non è ancora al massimo.

Il resoconto della partita.

Europa League: il Napoli batte il Rijeka in rimonta

Il Napoli si presenta in questa gara con una formazione molto rimaneggiata. Torna Elmas dopo il lungo decorso del coronavirus che lo ha colto prima dell’ultima sosta del campionato.

I croati si presentano invece con un solido 5-4-1, che presagiva un baricentro molto basso e una squadra che avrebbe difeso prima di ripartire con i tanti esterni. Invece i padroni di casa sono partiti forte.

Pressing a tutto campo, baricentro molto alto e un Napoli decisamente con la testa da un’altra parte si trasformano nel vantaggio dei croati. Ripartenza a due con Kulenovic e Menalo, con il primo che pesca Muric che fredda Meret.

E’ 1-0 per i padroni di casa che si abbassano e ripartono. Fortunatamente per gli azzurri i croati sprecano molto non trovando il raddoppio. Il Napoli fatica a trovare il bandolo della matassa fino alla fine del primo tempo.

Mertens sfonda in area e serve al centro per Demme che si fa trovare pronto alla deviazione e sigla il pareggio. Il secondo tempo riparte con gli uomini di Gattuso più convinti e concentrati.

E’ il ’17 quando Mario Rui crossa in area, Petagna manca di poco il pallone che sbatte sulla gamba di Braut che beffa il suo portiere. Da qui in avanti il Napoli prende sempre più possesso del campo, favorito dall’ingresso dei titolari rimasti inizialmente in panchina.

Le occasioni fioccano ma gli ospiti, vuoi per i salvataggi degli avversari, vuoi per mancanza di precisione, non riescono a chiudere la gara. Appuntamento al 26 novembre per la prossima sfida tra le due squadre al San Paolo.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie