Catalogna, “si” all’indipendenza. Madrid attiva l’articolo 155

745
Puigdemont Catalogna,

La Spagna pronta a commissariare la Catalogna indipendente.Il parlamento attiva l’articolo 155. Ora i leader rischiano il carcere.

Il Parlamento catalano ha approvato a scrutinio segreto la risoluzione che dichiara l’indipendenza dalla Spagna e la costituzione della Repubblica catalana. L’opposizione unionista non ha partecipato al voto. Il parlamento catalano ha anche aperto il “processo costituente” della Repubblica e deciso l’entrata in vigore della “legge di transizione giuridica e di fondazione della Repubblica”. Catalogna, "si" all'indipendenza.Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha reagito al voto del parlamento catalano chiedendo su twitter “tranquillità a tutti gli spagnoli“. “Lo stato di diritto restaurerà la legalità in Catalogna”, ha aggiunto. Rajoy ha poi definito la proclamazione di indipendenza della Catalogna “un atto criminale” e “contro la legge”. Rajoy ha invitato gli spagnoli a “stare tranquilli”. “Lo stato reagirà”, ha aggiunto: “Faremo le cose per bene, con misura, con efficacia”. Il Senato spagnolo ha approvato l’attivazione dell’articolo 155 della costituzione contro la Catalogna, chiesta dal governo di Madrid. Ma non c’è voluto molto perché la Spagna reagisse alla dichiarazione d’indipendenza arrivata dopo lunghi tentennamenti dalla Catalogna, attivando quell’articolo 155 della Costituzione che mai era stato utilizzato e che di fatto prospetta un commissariamento per l’autonomia locale. Ora il governo locale potrà essere sciolto e intanto la Procura generale dello Stato è pronta a intervenire con denuncie per ribellione contro chi ha promosso la dichiarazione d’indipendenza, dai membri del governo alla dirigenza catalana. Il Codice penale prevede pene fra i 15 e i 25 anni di reclusione e tra i 10 e i 15 per chi ha avuto un ruolo subalterno. La pena più alta, 30 anni di carcere, si può comminare ai capi di una insurrezione armata. Catalogna, "si" all'indipendenza. Madrid attiva l'articolo 155“Per l’Unione Europea non cambia niente, la Spagna rimane nostro unico interlocutore”, ha messo in chiaro il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, in un post su twitter. “La Catalogna è parte integrante della Spagna e gli Stati Uniti sostengono le misure costituzionali del governo spagnolo per mantenere la Spagna forte e unita”: lo afferma il Dipartimento di stato americano in un comunicato. La bandiera spagnola è stata tolta dalla facciata del palazzo del parlamento catalano.