sabato, Marzo 6, 2021

Ercolano, il sindaco Ciro Buonajuto: “Scarcerazione boss? Ci vuole consapevolezza”

- Advertisement -

Notizie più lette

Ercolano, il sindaco Ciro Buonajuto: “Scarcerazione boss? Ci vuole consapevolezza”
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Ercolano: il sindaco Buonajuto è intervenuto a Radio CRC in merito alla scarcerazione di svariati boss della Camorra. Sulla fase 2: “Ripartiremo più forti di prima”.

- Advertisement -

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC, è intervenuto Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano, in merito alla scarcerazione di svariati boss della malavita: “A Ercolano sono stati rilasciati dei boss e io, come sindaco, ho il dovere di alzare la voce, perché come istituzione abbiamo il dovere di stare accanto a tutti i nostri cittadini, che hanno avuto il coraggio di denunciare la malavita organizzata -sottolinea Buonajuto- Oggi Ercolano è una città diversa, con cittadini con una mentalità diversa, grazie allo straordinario lavoro delle forze dell’ordine e della Magistratura. La lotta alla criminalità è fatta di simboli, quindi è giusto che si alzino pilastri quando vengono scarcerati criminali di questo genere.

Non oso, non riesco a vestirmi con gli stesi abiti di un commerciante che anni fa ha denunciato la malavita organizzata e che adesso può trovare il proprio aguzzino libero per le strade. A Ercolano, come in gran parte del mezzogiorno -rimarca con orgoglio- siamo andati ben oltre il coraggio, entrando nella fase della consapevolezza che arrangiarsi non porta a nessun tipo di futuro e l’unica forma per dare stabilità alle famiglie è la legalità, ma non basta che ci sia solo un imprenditore che costruisca, c’è bisogno di una comunità unita e indignata contro la criminalità. C’è un passato che ha portato frutti effimeri e occasionali e un futuro prospero e ricco di dignità”.

Sulla fase 2: “Questa è la vera dura battaglia che dobbiamo vincere -prosegue il primo cittadino ercolanese- perché il Covid non ha ammazzato solo le persone, ma anche l’economia di una città che stava cercando di ripartire. Il problema non è far tornare un gran numero di turisti, ma ricreare l’indotto sociale. Dobbiamo stare accanto a tutte quelle famiglie che hanno investito nel turismo piuttosto che in un altro settore. Una città come la mia, un Mezzogiorno che ha lasciato alle spalle un periodo decisamente più buio di questo -conclude Buonajuto- non avrà problemi a ripartire”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie