venerdì, Settembre 30, 2022

Cambiare vita: ecco le nazioni più belle per emigrare dall’Italia

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Dalla Germania all’America: ecco come fare per emigrare nelle nazioni meta di molti italiani che scelgono di cambiare vita.

Ieri come oggi, numerosi italiani decidono di emigrare all’estero per tanti motivi: studiare, specializzarsi, imparare le lingue oppure trovare lavoro. In ogni caso, si tratta di una vera e propria svolta radicale per la propria vita.

Certo, in questo 2020 caratterizzato dal Covid 19 non è stata certamente la scelta principale da fare, ma i dati potrebbero migliorare non appena il vaccino sarà esteso su larghissima scala. Ecco una piccola guida di quelle nazioni che negli ultimi anni sono state meta di speranza per molti italiani.

Germania

Per i primi tre mesi, si può circolare con la propria carta d’identità. Nel tempo occorre registrarsi, presso l’anagrafe del comune in cui si sta in affitto o si ha il domicilio. Se si è ospiti di qualcuno, si può presentare una dichiarazione da parte della persona ospitante. Ovviamente, è più facile accedervi perché si trova all’interno dell’unione europea.Cambiare vita: ecco le nazioni più belle per emigrare dall’Italia
La Germania offre grandi opportunità per le figure professionali legate alla scienza e alla tecnologia, ma è molto aperta anche ai freelance nell’ambito della creatività: dal design alla musica, dalla performance alle comunicazioni in ogni loro forma.

Berlino è una delle mete più ambite per tali attività e per tutti coloro che desiderano creare una rete di relazioni professionali in questi ambiti.

Svizzera

Per andare in Svizzera, occorre innanzitutto richiedere un permesso di soggiorno entro 14 giorni dall’arrivo, con copia di contratto di locazione, copia del contratto di lavoro, una foto e la carta d’identità, questo per cittadini Europei.Cambiare vita: ecco le nazioni più belle per emigrare dall’Italia La Svizzera è uno dei cinque paesi al mondo più ricchi e con il costo della vita più alto. I salari sono commisurati ai costi alti certamente, comunque occorre sapere che gli affitti sono molto dispendiosi e che l’assistenza sanitaria è privata.

Inoltre, in genere l’agenzia immobiliare richiede il pagamento anticipato di tre mesi del canone. Gli affitti poi hanno un costo notevole, soprattutto nei cantoni di lingua tedesca.

Molte persone infatti preferiscono inizialmente abitare fuori dalle città principali, dove gli affitti sono leggermente inferiori, per poi riuscire a trasferirsi nei centri urbani più grandi.

Australia

Dall’altra parte del mondo, una delle mete più ambite è certamente l’Australia, nazione in cui per prima cosa è necessario riuscire a trovare un lavoro e conoscere bene la lingua inglese. Si tratta di un luogo in cui la vita ha un costo alto, in linea comunque con gli stipendi mensili, quindi occorre sapersi muovere d’anticipo.Cambiare vita: ecco le nazioni più belle per emigrare dall’Italia Lavorando in Australia si può percepire anche uno stipendio da 4000 dollari al mese, per un full time da professionisti, con un costo medio al giorno di vita sugli 80 dollari.

Inoltre, va considerata la necessità del visto. Ve ne sono diversi, a seconda dell’età e del lavoro o per studio ma bisogna sapere anche che non tutti i visti concessi permettono di lavorare.

America

Da sempre considerata come la patria delle grandi opportunità, per emigrare negli Stati Uniti d’America serve un permesso turistico che ha la durata di 90 giorni. Tuttavia, se si hanno altre intenzioni e per permanenze più lunghe, occorre informarsi sui vari tipi di visto a disposizione.Cambiare vita: ecco le nazioni più belle per emigrare dall’Italia Nel caso in cui si voglia invece investire negli Stati Uniti, ad esempio aprendo un’azienda o un’attività in proprio, allora occorre fare un investimento che vada dai 500mila al milione di dollari, con l’obbligo di assumere personale americano nel corso del tempo.

La vetta del percorso burocratico è ottenere la Green Card, ovvero il permesso di soggiorno definitivo. Occorre avere uno sponsor per ottenerlo, che sia un parente oppure il proprio datore di lavoro, il quale deve garantire per noi. A questo punto, si viene inseriti all’interno di una lista di attesa che però può anche far attendere per anni.

Oltre alla Green Card, per poter rimanere in America, si potrebbe sposare un cittadino americano oppure avere un certo tipo di contratto di lavoro. Rimane il fatto che occorre partire con una certa somma, considerato l’alto costo della vita, soprattutto nelle maggiori città, come New York, Boston, Los Angeles.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie