martedì, Settembre 28, 2021

Emergenza Coronavirus e la ripresa: quando partirà la fase 2?

- Advertisement -

Notizie più lette

Emergenza Coronavirus e la ripresa: quando partirà la fase 2?
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Emergenza Coronavirus: a partire dal 13 aprile le aperture potrebbero essere scaglionate. Fase 2 con obbligo di mascherine?

L’ultimo DPCM del premier Giuseppe Conte fermerà l’Italia fino a lunedì 13 aprile. Tuttavia, la cosiddetta fase 2 da lui annunciata (quella di “convivenza col Coronavirus”) potrebbe iniziare successivamente. Lo ha fatto capire Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, intervenuto ieri a Radio 1, dichiarando che “dopo Pasqua e Pasquetta, anche il 1 maggio lo passeremo chiusi in casa”.

Nel pomeriggio, durante la consueta conferenza stampa di aggiornamento sul numero di contagi, guariti e deceduti, il numero uno della Protezione Civile ha però fatto marcia indietro, sottolineando che “ad oggi c’è una sola data per la fase 2, ed è il 13 aprile”.Emergenza Coronavirus e la ripresa: quando partirà la fase 2? Come sempre dall’inizio del virus, le decisioni del Governo saranno successive alle indicazioni del Comitato scientifico. Lo ha ribadito Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità: “Le date per la proroga piuttosto che l’allentamento delle misure di distanziamento sociale spettano solo e unicamente al decisore politico. Quindi saranno loro a dare queste indicazioni all’intero Paese, sicuramente anche dopo un confronto con noi”.

Ma in cosa consisterà la fase 2?

Dal 13 aprile le aperture potrebbero essere scaglionate nelle due settimane successive, tenendo conto che la ripresa si potrà avere solo quando l’indice di contagio R0 (che attualmente oscilla tra l’1,1 e l’1) dovrà assestarsi tra lo 0,7 e lo 0,5.

L’intenzione sembra comunque quella di andare oltre il 3 maggio, soprattutto per evitare grande circolazione di persone e assembramenti durante i ponti del 25 aprile e del Primo Maggio.Emergenza Coronavirus e la ripresa: quando partirà la fase 2? Le piccole e medie imprese che supportano la filiera alimentare e farmaceutica (due settori che oggi sono assolutamente necessari) potrebbero avere l’ok per la ripresa a metà aprile, come anche i negozi con spazi sufficienti per rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro.

Altra questione importante è quella dei DPI (dispositivi di protezione personale), ovvero le mascherine. Borrelli ieri ha detto che al momento “non è necessario indossarle se si mantengono le distanze”. Tuttavia, nella fase 2 si potrebbe imporre sia l’uso delle mascherine che dei guanti.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie