martedì, Ottobre 26, 2021

Elezioni a Salerno, Chechile (Salerno Città Aperta): “La società civile deve mettersi in gioco”

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Rosaria Chechile: l’ingegnere (che appoggerà la lista civica Salerno Città Aperta a sostegno di Elisabetta Barone) ha parlato della sua candidatura a consigliera comunale ai microfoni di “Telecolore”.

Si avvicinano le elezioni amministrative a Salerno. Tra i candidati al consiglio comunale c’è l’ingegner Rosaria Chechile, che ha messo a disposizione la sua esperienza per la lista civica “Salerno Città Aperta” (che sosterrà la candidata sindaca Elisabetta Barone).

Chechile ha rilasciato un’intervista alla trasmissione “Keyword” dell’emittente “Telecolore”, nella quale ha spiegato i motivi della sua candidatura: “Ritengo che la società civile debba mettersi in gioco, a difesa dei nostri giovani che troppo spesso lasciano questa terra –afferma la candidata al Consiglio comunale di Salerno – Dobbiamo riprendere in mano le sorti della città di Salerno, restituendo il potere, da oltre 30 anni troppo accentrato in poche stanze, nelle mani dei legittimi proprietari, i cittadini”.

La lista “Salerno Città Aperta” (parte di una coalizione molto ampia, la quale va dal Movimento 5 Stelle al Centro Moderato) dà spazio a numerosi professionisti del territorio: “Ognuno -spiega Chechile (imprenditrice nel settore dell’edilizia) – ha voglia di portare a Salerno un nuovo modello di fare politica: il nostro slogan è “Riconvertiamo Salerno”. L’obiettivo è ridare a Salerno il suo ruolo di capoluogo, aperta dentro e fuori dalle sue mura, dove costruire nuovi spazi verdi (per ora ben sotto la media italiana), con una sanità di prossimità e un reale welfare”.

Rosaria Chechile sposa inoltre una nuova idea di città: “In passato ci sono state tante tante costruzioni per una città con forte aumento demografico, ma negli ultimi 20 anni c’è stato un decremento demografico. Serve un piano per un risanamento finanziario, riconvertendo la città dal punto di vista ambientale ed ecologico. Sarebbe utile anche un piano della rigenerazione degli immobili pubblici, in particolare quelli di edilizia residenziale”.

Foto: “Agenda Politica”

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie