Sospensione bollette e stop ai distacchi a causa del Coronavirus: vero o falso? 

1813
Sospensione bollette e stop ai distacchi a causa del Coronavirus: vero o falso? 

Cosa sapere sulla sospensione bollette e ai distacchi per mancanza di pagamento nel periodo dell’emergenza coronavirus. Vediamo cosa è vero e cosa è falso.

Le bollette dell’energia sono sospese su tutto il territorio nazionale a causa dell’emergenza COVID-19 in Italia? O no? E distacchi e morosità? Sono tante le informazioni relative alle utenze energetiche in questo momento, e non è sempre facile distinguere le proposte in fase di dibattito dalle le misure già in atto.Sospensione bollette e stop ai distacchi a causa del Coronavirus: vero o falso? 

Selectra, l’azienda che aiuta gli italiani a scegliere la tariffa luce, gas e Internet più adatta e li accompagna nelle pratiche contrattuali, fa chiarezza sui punti principali.

  • FALSO: Sospensione bollette su tutto il territorio nazionale. Seppur discusso in più occasioni, l’ultimo decreto del Governo, il decreto Cura Italia, non prevede alcuno stop generalizzato delle bollette per tutto il territorio nazionale.
  • VERO: Bollette sospese per la originaria zona rossa. In base al decreto del 28/02, resta in essere la sospensione delle bollette di luce, gas, acqua, per la zona rossa originaria fino al 30 aprile, e no per tutto il 2020. Le amministrazioni interessate: Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e Vo’ Euganeo.
  • VERO: Sospesi i distacchi per morosità. Dal 10 marzo al 3 aprile l’ARERA ha deciso di rinviare le procedure di distacco per gli utenti morosi. Anche Italgas, attraverso una nota, ha comunicato la sospensione di tali interventi.
  • FALSO: Nessuna riduzione degli oneri di sistema in bolletta.  Quest’ultimo non è previsto all’interno del decreto Cura Italia.
  • VERO: Iniziativa privata di alcuni fornitori. Di spontanea volontà, alcuni fornitori, tra cui A2A, Acea, hanno sospeso le bollette dei propri utenti in stato di difficoltà economica.