Reddito di cittadinanza: da oggi attivo il sito con le info per richiederlo

356
Reddito di cittadinanza: da oggi attivo il sito con le info per richiederlo

Reddito di cittadinanza: il sito illustrerà fino a mercoledì 6 marzo i requisiti con cui richiederlo, diventando successivamente “sportello virtuale” a supporto di Caf e Poste.

Comincia a prendere forma il percorso del reddito di cittadinanza, una delle misure cardine volute dal M5S: dalle 15 di oggi sarà attivo on line il sito, su cui, per ora si potranno consultare le informazioni per richiederlo.

Come riporta “Il Fatto quotidiano.it”, fino al 6 marzo il sito illustrerà infatti i requisiti per avere il reddito, quali documenti servono, dove richiedere l’Isee e lo Spid, per poi divenire “sportello virtuale” a supporto di caf e Poste.

Contestualmente, il vicepremier Luigi Di Maio svelerà anche la card sulla quale da aprile verrà corrisposta la somma. Si tratta di una normale carta bancaria, del tutto simile ad una ricaricabile. Il colore dovrebbe essere il giallo, con i numeri a rilievo e il logo delle Poste. Tale carta non avrà sopra il nome e soprattutto si mimetizzerà con le altre normali carte di credito per rispetto della privacy.

Reddito di cittadinanza: l’iter per ottenerlo

La procedura prevede la presentazione della domanda e la verifica dei requisiti da parte dell’Inps, che invierà una mail o un sms ai richiedenti per certificare l’accoglimento. Da qui scatta la procedura. L’Inps avvisa anche Poste, che convoca il titolare della domanda fatta per la famiglia.Reddito di cittadinanza: da oggi attivo il sito con le info per richiederlo Ci vorranno una decina di giorni, come spiegato nei giorni scorsi dall’ad di Poste Italiane, Matteo Del Fante. La consegna dovrà essere fatta personalmente al richiedente che dovrà presentarsi con un documento valido. L’accredito sulla carta arriverà il mese successivo alla presentazione della domanda.

Reddito di cittadinanza: ecco come può essere speso

L’uso di questa carta sarà inibito per giochi che prevedono vincite in denaro e potrà essere utilizzata per fare alcune spese di beni di consumo e pagare utenze.

È possibile prelevare in contanti 100 euro al mese o un importo collegato alla cosiddetta scala di equivalenza (legata al numero dei componenti del nucleo familiare): se la quota è al 2,1, cioè al massimo, si potrà prelevare fino a 210 euro. Ovviamente si paga una piccola commissione alle Poste.Reddito di cittadinanza: da oggi attivo il sito con le info per richiederlo Per il resto, sarà possibile effettuare un solo bonifico mensile per il pagamento dell’affitto della casa di abitazione, fino ad un massimo di 280 euro mensili, ridotti a 150 euro per le pensione di cittadinanza. Oppure è possibile fare un solo bonifico per il pagamento della rata del mutuo della casa di abitazione fino ad un massimo di 150 euro mensili.

Le spese fatte potranno essere controllate via computer o con apposite app. Se le somme non vengono spese entro il mese si rischia che nei mesi successivi lo Stato riduce l’importo fino ad un 20%.