Lavoro: Starbucks assume in vista delle nuove aperture a Milano e Roma

521
Lavoro: Starbucks assume in vista delle nuove aperture a Milano e Roma

Starbucks: la nota catena americana di caffetterie assumerà nuovi profili in vista delle prossime aperture a Milano e Roma.

Nuove opportunità di lavoro in Starbucks, catena di locali nota in tutto il mondo per il caffè “all’americana” e il “frappuccino”, oltre che per dolci tipici come cheesecake e muffin.

Come riporta “Ticonsiglio”, Starbucks è in espansione in Italia e aprirà fino a 200 punti vendita nei prossimi 5-6 anni.  Dopo il primo punto vendita a Milano, altre aperture sono previste nel capoluogo lombardo (le quali potranno portare fino a 300 assunzioni) e anche a Roma (dove nel 2019 dovrebbero aprire due punti vendita in Piazza di Spagna e nella zona della Stazione Termini).

Assunzioni in Starbucks: ecco le figure richieste

Per quanto riguarda il reclutamento, le selezioni riguardano diversi profili, dai baristi ai responsabili. I candidati selezionati potranno beneficiare di diversi vantaggi offerti dall’azienda ai propri dipendenti, quali assicurazioni sulla vita e sugli infortuni, e buoni pasto. Potranno anche accedere ad eventuali benefit, tra cui copertura per le cure odontoiatriche, buoni regalo e altro ancora, e ad opportunità di crescita professionale, grazie a percorsi di formazione e sviluppo.

Assunzioni in Starbucks: ecco le come inviare le candidature

Per raccogliere le candidature in vista delle nuove aperture in Italia, il Gruppo ha creato un apposito portale web dedicato al recruiting. Gli interessati alle future assunzioni Starbucks, e alle opportunità di lavoro a Milano nella Starbucks Reserve Roastery, possono visitarlo per prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi, inviando il cv tramite l’apposito form online.Lavoro: Starbucks assume in vista delle nuove aperture a Milano e Roma Parte del recruiting per le caffetterie milanesi del Gruppo viene effettuato in collaborazione con il Gruppo Percassi, sul cui portale web vengono pubblicate le opportunità di impiego, a cui è possibile rispondere online.