Italiani e risparmio: i risultati di una ricerca a livello europeo

335
Italiani e risparmio: i risultati di una ricerca a livello europeo

Da una ricerca a livello europeo: In altre Nazioni una famiglia accantona in media meno del 5% dei propri guadagni, più di un quarto degli italiani mette via fino al 10%. Ecco come fare.

I momenti di magra si superano grazie ai risparmi accantonati durante i tempi migliori, ma c’è sempre l’opportunità di risparmiare qualcosa ogni mese, e in questo gli italiani hanno dimostrato di essere tra i primi d’Europa. Infatti se nelle altre Nazioni una famiglia accantona in media meno del 5% dei propri guadagni, più di un quarto degli italiani mette via fino al 10%.

I dati sul risparmio

La percentuale degli italiani che accantona a fine mese un risparmio sugli introiti è dell’84%, contro una media europea che raggiunge solo il 75%. Si tratta dei dati che risultano dal report di Intrum, giunto ormai alla settima edizione, che ha come obiettivo quello di raccogliere informazioni sulla vita quotidiana dei consumatori.

Sempre dall’indagine risulta che il primo esempio di risparmio in casa viene dai genitori, poi dalla scuola, da Internet e dalla banca. Si tratta in moltissimi casi di risorse economiche che vengono accantonate per fare fronte alle spese impreviste, o per pagare le bollette che vanno solo ad aumentare.

Ma, se la necessità di risparmiare è chiara a tutti, come fare a mettere via dei soldi spesso lo è molto meno. Vediamo alcune dritte per risparmiare tutti i giorni.

Le dritte per risparmiare

Il vero risparmio è metter via qualcosa tutti i giorni, o almeno fare in modo che ciò sia possibile.

  • Risparmiare sulle bollette

Oggi è più che mai fondamentale risparmiare sui consumi energetici, che risultano certamente tra le spese più onerose di una famiglia. Per farlo si devono assolutamente eliminare (o almeno ridurre) gli sprechi di energia. Altro consiglio: sottoscrivere un contratto più conveniente, magari consultando le offerte luce e gas presenti online e scegliendo quella che più fa al caso proprio.

  • Tagliare le spese mensili superflue

Spesso si spende senza pensare perché il costo di un oggetto o di un servizio sembrano irrisori, e invece sono proprio loro i primi costi da eliminare. Basta tenere per qualche mese un calendario aggiornato delle spese che si vanno facendo, e consultarlo a fine periodo per tagliare le spese superflue.

  • Pianificare la spesa

A volte al supermercato ci si lascia invogliare da alimenti particolari, non previsti nella alimentazione quotidiana. Certo, non si può sempre rinunciare a qualche piacere o a qualche dolce, ma limitarsi fa bene alla salute e al portafogli.

  • Il pranzo al lavoro

Un’altra abitudine perfetta per risparmiare è quella di portarsi da casa il pranzo da consumare durante la pausa di lavoro, evitando quindi di spendere troppi soldi. Costa certamente meno, e inoltre è anche molto più sano e genuino.

  • Occhio al cartellino

E infine bisogna sempre tenere d’occhio il cartellino del prezzo del prodotto che si intende acquistare. Potrebbe essere fuori stagione e costare troppo, oppure essere uscito dalle offerte.