Amazon, grande successo per il made in Italy della Campania

820
Amazon, grande successo per il made in Italy della Campania

Amazon: il fatturato del “made in Campania” è cresciuto del 70% rispetto al 2017 (conquistando clienti in Francia, Germania, Regno Unito e Giappone).

Gran momento su Amazon per il made in Italy, rappresentato dagli abiti in pelle, dalla piccola gioielleria, fino agli arredi effettuati attraverso il riciclo dei più disparati materiali. La svolta e-commerce delle piccole medie imprese ha portato nel giro di due anni alla creazione di posti di lavoro (tremila sono nel Sud, altri 7mila in tutta Italia) e triplicato i fatturati.Amazon, grande successo per il made in Italy della Campania La vetrina Made in Italy Campania è stata lanciata nel novembre 2016, offre 12.000 prodotti e ha un peso del 10% sulla piattaforma di tutti i venditori presenti nello store del Made in Italy. Nel primo semestre del 2018 le vendite dei prodotti artigianali campani hanno avuto una crescita del 70% rispetto al 2017. Una prima conferma al boom di interesse si avrà col Prime Day (attivo fino a domani). Per made in Italy i paesi dove si potranno effettuare gli ordini nella vetrina degli artigiani della Campania e nazionali sono Francia, Germania, Regno Unito e Giappone. Nel 2017 sono stati ordinati 40 milioni di articoli da piccole e medie imprese e da artigiani.

Amazon, i successi del “made in Campania”

Tra le storie raccontate da “Il Mattino”, spicca quella di Matteo D’Arienzo, la cui azienda produce capi in pelle.gomorra 3 la serie Dalla piccola realtà locale di Solofra (AV) fino alla serie televisiva Gomorra, l’abbigliamento in pelle di D’Arienzo è diventato bestseller di Handmade su Amazon.it. Nel 1991 D’Arienzo fonda l’omonima azienda: probabilmente non immaginava che nel giro di circa vent’anni sarebbe diventata leader nella produzione e nella commercializzazione dell’abbigliamento in pelle, 100% Made in Italy. Dalla concia chilometro zero fino a designer e laboratori di artigiani interni, tutti i capispalla vengono realizzati prestando massima attenzione alla qualità e al dettaglio.

Sempre da Solofra arriva il 27enne Donato Pirolo, che nel 2013 fonda Pellein, la quale produce abbigliamento e piccoli accessori in pelle.Amazon, Ispettorato del Lavoro: “Assumere 1300 interinali” Nel 2014 Donato incontra Amazon: “Avevamo bisogno di fare il salto, di raggiungere un pubblico più vasto. La Logistica di Amazon ci ha permesso di arrivare ovunque in pochissimo tempo. Da cliente e da imprenditore è il massimo. È stata un’occasione unica, per noi si sono aperti scenari impensabili: clienti in Europa, Stati Uniti, Giappone”. Juri e Lydia sono invece due giovani orafi che arrivano da Frattamaggiore. Nel 2014 fondano la Padre Nostro Gioielli, piccola realtà caratterizzata da creazioni orafe di forte impatto emotivo: “Dopo avere iniziato a commercializzare i nostri prodotti su Amazon, – spiega Juri Tortora – abbiamo registrato un aumento del 60% delle vendite e contiamo di espanderci nei prossimi due anni”.