Categorie Cronaca di Napoli

E’ morto lo scrittore Raffaele La Capria, aveva 99 anni

E’ morto, all’età di 99 anni, lo scrittore napoletano Raffaele La Capria: nel 1961 la vittoria del premio Strega con il suo capolavoro “Ferito a Morte”, denuncia del malgoverno partenopeo.

E’ morto a Roma all’età di 99 anni, lo scrittore Raffaele La Capria, vincitore nel 1961 del Premio Strega con “Ferito a morte”. Nato a Napoli il 3 ottobre del 1922, si è imposto come una delle voci più significative della letteratura italiana del secondo ‘900. Dopo essersi laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Napoli Federico II nel 1947 e dopo aver soggiornato in Francia, Inghilterra e Stati Uniti, nel 1950 si è trasferito a Roma.

Nel 1957 ha frequentato a Harvard l’International Seminar of Literature. Collabora alle pagine culturali del Corriere della Sera: Dal 1990 è condirettore della rivista letteraria Nuovi Argomenti. È autore di radiodrammi per la Rai. È stato anche co-sceneggiatore di molti film di Francesco Rosi, tra i quali Le mani sulla città (1963) e Uomini contro (1970) e ha collaborato con Lina Wertmüller alla sceneggiatura del film Ferdinando e Carolina.

Nel 1961 vinse il Premio Strega per “Ferito a morte”, un ritratto di Napoli attraverso una generazione raccontata sull’arco di un decennio. Nel settembre del 2001 ha ricevuto il Premio Campiello alla carriera e nel 2002 gli viene assegnato il Premio Chiara, sempre alla carriera. Nel 2005 vinse il Premio Viareggio per la raccolta L’estro quotidiano. Nel 2011 gli è stato assegnato il premio Alabarda d’oro alla carriera per la letteratura; nel 2012 il Premio Brancati.

Articolo pubblicato il: 27 Giugno 2022 10:00

Francesco Monaco

Francesco Monaco, giornalista. Esperienza dalla carta stampata a internet, radio e tv. Scrittore, il suo primo romanzo: 'Baciami prima di andare'.