sabato, Gennaio 22, 2022

De Luca sul Covid 19 in Campania: “Due mesi per completare la campagna di vaccinazione” (VIDEO)

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Regione Campania: il governatore Vincenzo De Luca invita i cittadini allo sprint finale nella campagna di vaccinazione contro il Covid 19.

Nella consueta diretta Facebook del venerdì, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si sofferma sul dramma vissuto in questi giorni in Afghanistan, con numerosi cittadini in fuga dopo il ritorno al potere dei Talebani (già 126 persone sono state accolte al Covid center dell’Ospedale del Mare di Napoli):

Nessuno di noi dimenticherà le immagini delle madri che lanciavano bimbi oltre il filo spinato per salvarli. Mi sono vergognato, come uomo, per quello che l’Occidente ha fatto in Afghanistan -dichiara il numero uno di Palazzo Santa Lucia – Come italiano mi sento orgoglioso per quello che hanno fatto le forze armate del nostro Paese, l’ennesima prova di efficienza, di umanità e di rispetto che hanno dato e saputo conquistare in un territorio così difficile”.

L’estate sta per concludersi con un’ottima ripresa turistica per la Campania, che ha retto bene a possibili nuove emergenze Covid 19: “Nei mesi di luglio e agosto la Campania ha retto l’arrivo dei tanti turisti -prosegue- Non ci sono state situazioni drammatiche in termini di contagio Covid, ma bisognerà attendere settembre per vedere le ricadute estive sul contagio. Purtroppo, il periodo estivo ha registrato anche momenti di scarsa responsabilità con feste e assembramenti.

Si sapeva che ci sarebbe stato un aumento dei contagi. Però, tranne situazioni più pesanti come Sicilia e Sardegna, le regioni che come noi hanno ricevuto grandi flussi turistici, nel complesso hanno retto”.

In vista della totale ripresa delle attività economiche e, soprattutto, dell’avvio del nuovo anno scolastico in presenza, l’appello di De Luca è ancora una volta diretto a chi non si è ancora vaccinato, fissando un termine per uscire definitivamente dall’emergenza:

Al momento -rimarca De Luca – sono 7,2 milioni le vaccinazioni fatte. 3,8 milioni persone hanno fatto almeno una dose, 3,25 milioni persone sono immunizzate. In questi due mesi bisogna fare 1 milione e 800mila vaccinazioni per arrivare all’immunità di gregge, basta un impegno a completare la vaccinazione per tornare alla vita normale.

Dipende solo da noi, abbiamo in giacenza quasi un milione di vaccini Pfizer. Se i nostri concittadini ci daranno una mano e ci impegniamo nei prossimi due mesi a completare la campagna di vaccinazione, noi a fine ottobre usciamo dal calvario”.

Sulla scuola, ecco i dati sulla campagna vaccinale per gli studenti e altre iniziative in vista della ripresa: “Nella fascia 12-19 anni ci sono 500mila giovani e già hanno aderito 282mila. Se calcoliamo la fascia per le superiori dobbiamo fare altre 100mila vaccinazioni, non è un numero fuori portata. Per le medie, invece, pensiamo di procedere con i tamponi salivari e le classi sentinella, un campione per controllare in alcuni istituti in ogni provincia quello che succede”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie