mercoledì, Gennaio 26, 2022

De Luca: “93% del personale scolastico si è vaccinato: un esempio per l’Italia” (VIDEO)

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Covid 19 in Campania: il governatore Vincenzo De Luca elogia il personale scolastico e sottolinea la necessità di vaccinare gli studenti in vista del prossimo anno scolastico. Su contagi e variante Delta: “Dati preoccupanti”.

Nella consueta diretta Facebook del venerdì, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si mostra orgoglioso dell’adesione del 93% del personale scolastico alla campagna di vaccinazione anti Covid 19, parlando di “esempio per l’Italia intera”.

Ora è fondamentale vaccinare anche gli studenti in vista del prossimo anno scolastico: “Aver immunizzato già oggi tutto il personale scolastico è il presupposto indispensabile per aprire le scuole a settembre (con prima campanella fissata per mercoledì 15 settembre, ndr) -sottolinea il numero uno di Palazzo Santa Lucia – Stiamo lavorando per evitare, se è possibile, la Dad e aprire tutte le scuole in sicurezza. Ma manca il completamento della vaccinazione degli alunni.

Noi continuiamo a vaccinare anche gli under 18, ma è evidente che se vogliamo aprire le scuole in presenza dobbiamo completare, perlomeno per l’80%, la vaccinazione degli alunni anche sotto i 18 anni tra la fine di agosto e la prima quindicina di settembre”.

Preoccupano i dati sui contagi, in particolare la variante Delta: “Oggi -prosegue De Luca – su 7600 tamponi abbiamo 226 positivi. È un dato preoccupante. Se noi avessimo un numero di positivi rapportato alla popolazione della Campania su quella italiana dovremmo avere 140 positivi, ne abbiamo invece 226. Di questi, abbiamo 26 sintomatici, un dato per un verso tranquillizzante, ma gli asintomatici contagiano.

Questo era prevedibile, ma se pensiamo che siamo a luglio e abbiamo 226 positivi quando a luglio dello scorso anno non avevamo praticamente nessun positivo, ci rendiamo conto del pericolo che stiamo correndo. È vero che abbiamo un numero elevato di persone vaccinate, ma è vero anche che abbiamo un 15% sopra i 60 anni che non ha voluto vaccinarsi e abbiamo le varianti. Quindi abbiamo un dato positivo in più rispetto a un anno fa, i vaccinati, ma un dato preoccupante che è rappresentato dalla variante Delta che ha una capacità di contagio e un’aggressività davvero grandissima.

Il dato dei positivi -conclude- in Campania è preoccupante. Se il trend è questo noi non arriveremo a ottobre, dovremo fare nuove chiusure già a fine agosto”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie