24-09-20 | 12:37

Presentato il Ddl contro le fake news e il cyberbullismo

Cronaca di Napoli Presentato il Ddl contro le fake news e il cyberbullismo
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Redazionehttps://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Arriva la proposta di legge contro le fake news e il cyberbullismo presentata da Nunzia De Girolamo (Fi) e sottoscritta da una trentina di colleghi azzurri.

Un disegno di legge contro il cyberbullismo e le fake news. Vediamo cosa prevede. Nella norma sono stati stabiliti fino a cinque milioni di multa alle piattaforme digitali che non eliminano dalla rete le “fake news” certificate come tali da un tribunale, o contenuti che istigano all’odio al razzismo ed episodi di bullismo a carico di giovanissimi. Nella proposta si punta anche a eliminare l’anonimato sul web, nel senso che le interazioni con i vari social, anche a tutela dei minori, devono essere tracciabili e riconducibili a una persona reale. Una persona, quindi, dotata di email e codice fiscale e che sia quindi rintracciabile. Altro punto importante della proposta, l’esercizio effettivo del diritto all’oblio, secondo quanto indicato dalla Cassazione e sulla scorta del Regolamento europeo sui dati personali ed elaborato dalla Corte di giustizia europea. La proposta è stata presentata da Nunzia De Girolamo (Fi) e sottoscritto da una trentina di colleghi azzurri.  «Non introduciamo nuove fattispecie penali – ha detto Occhiuto – ma ci allineiamo alle indicazioni europee: si rispetta la libertà della Rete, evitando un approccio repressivo».

De Girolamo rivela che «da madre mi sono accorta di quanto insidiose siano alcune piattaforme social dove, protetti dall’anonimanto, operano personaggi dediti al cyberbullismo, alla molestia, allo stalking. Penso sia venuto il momento di smetterla di lamentarsi e di agire. Il mio è un appello anche a Pd e M5S, oltre che alla presidente Boldrini» molto impegnata sul fronte della lotta alle fake news e all’uso improprio di Internet. Una proposta di legge che ha l’obiettivo di contrastare gli effetti delle fake news è stato presentato in Senato alla fine di febbraio, ma per ora le discussioni sul provvedimento restano aperte. Intanto i dati che arrivano dai gruppi di ricerca e dagli studi della Rete sono sempre più preoccupanti.

Una proposta di legge sulle fake news era già stata presentata in Senato a febbraio scorso a firma Adele Gambaro (ALA), e conteneva le “Disposizioni per prevenire la manipolazione dell’informazione online” e “garantire la trasparenza sul web”.  Entrambe hanno molti punti in comune. Si spera che questa sia la volta buona e che il Ddl sia approvato e applicato quanto prima. Le fake news, il bullismo, il razzismo e lo stalking sono un fenomeno insidioso che genera anche vittime e finora non è stato fatto nulla per arginare il problema. In questi ultimi giorni continuiamo a leggere notizie di cronaca di minori vittime di adescamenti che denunciano purtroppo solo dopo aver subito violenze. Ma quanti ragazzi e ragazze vittime del web non denunciano? Questo è l’aspetto che preoccupa di più e sul quale bisognerebbe agire per prevenire e tutelare chi denuncia applicando la legge e garantendo la certezza delle pena.

 

- Advertisement -

Ultime Notizie

L’Amica Geniale: casting per le nuove scene della terza stagione

L'Amica Geniale, nuovo casting in Campania per la terza stagione per la fortunata serie di Rai 1. Le riprese della nuova stagione partiranno a...

Al Parco Archeologico di Ercolano orario prolungato e nuove aperture

Evento unico sabato 26 e domenica 27 settembre per le Giornate Europee del Patrimonio. Al Parco Archeologico di Ercolano orario prolungato e dal 21...

Covid, Napoli: nuove file all’ospedale Cotugno per il tampone

Covid a Napoli. Nuove file all'ospedale Cotugno per effettuare il tampone, dovute anche alla chiusura di molti centri istituiti per la campagna di tamponi...

Napoliboxe: riparte la stagione con i Campionati Regionali Youth

Napolibox, riparte l'attività con i Campionati Regionali Youth. Un evento che coinvolgerà oltre 50 pugili provenienti da tutta la regione e che farà da...

Arco Felice: nasce il progetto Black Dolphin – Scuola di vela e Sport

Arco Felice: nasce il progetto Black Dolphin - Scuola di vela e Sport del mare del litorale Domizio-Flegreo. L’obiettivo è di promuovere gli sport...