Successo e sold out per il Concerto di Capodanno al Delle Palme

382
Successo e sold out per il Concerto di Capodanno al Delle Palme

Sold out al Teatro Delle Palme il 1° gennaio 2019 per il tradizionale “Concerto di Capodanno” con gli artisti del San Carlo, Olga De Maio e Luca Lupoli.

Grande successo al Teatro Delle Palme per il  tradizionale “Concerto di Capodanno” dell’Associazione “Noi per Napoli.” Per il numeroso pubblico che ha riempito il teatro fino al sold out e per le autorità presenti, tra cui il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, un inizio di nuovo anno vissuto all’insegna delle emozioni.

Per tutti a prendere corpo è stato un vero viaggio nel mondo della musica, del canto e della danza, fra celebri melodie viennesi, valzer di Strauss, famosi brani di opera ed operetta e appassionanti canzoni classiche napoletane.

Successo e sold out per il Concerto di Capodanno al Delle Palme

In scena un particolare salotto d’epoca fin de siecle, in cui ospiti ed artisti hanno accolto il nuovo anno nel segno della musica, del bel canto e della danza. A rendere possibile l’iniziativa, è stato un cast straordinario, direttamente dal Teatro San Carlo: il soprano Olga De Maio e il tenore Luca Lupoli, artisti noti al grande pubblico nazionale ed internazionale.

Con loro sul palco il tenore Lucio Lupoli, il giornalista Giuseppe Giorgio con i suoi affabulanti e intigranti interventi storici, la presentatrice Lorenza Licenziati, l’Ensemble orchestrale dell’ Associazione “Noi per Napoli”, il Quartetto d’archi Aedon ed il corpo di ballo del Centro Tersicorea con le coreografie di Gloria Sigona e Livia Spoto.

Tra i brani applauditi, l’immortale “Non ti scordare di me”,  la struggente, “Io te vurria vasà”, la spagnoleggiante “Granata”, la brillante “Frou Frou del Tabarin”, l’esilarante “E’ scabroso le donne studiar”, l’immortale  “‘O sole mio” ed i celebri brindisi de “La Traviata” e de “La Cavalleria Rusticana” .

  ”Lo spettatore – hanno spiegato i protagonisti De Maio e Lupoli a fine serata – si è ritrovato immerso in un’atmosfera senza tempo tra amore, sogno e rievocazioni di nostalgici paesaggi napoletani e spagnoli, abbandonandosi alla spensieratezza e all’allegria tipica del celebre Concerto di Capodanno di Vienna”.

Un grande spettacolo anche dal cuore nobile: una parte del ricavato, infatti, è stato destinato, come ogni anno, per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità a favore della mensa Caritas dei senzatetto di Santa Chiara a Napoli.