Jorit omaggia Bud Spencer: un’asta per il murale dedicato al “gigante buono”

164
Jorit omaggia Bud Spencer: un’asta per il murale dedicato al “gigante buono”

Jorit: lo street artist realizzerà a Napoli un murale dedicato all’indimenticato Bud Spencer (per il quale è stata aperta una raccolta fondi).

Dopo tantissime opere (da San Gennaro a Pasolini e Diego Armando Maradona, fino a quella realizzata in Russia per onorare Jurij Gagarin), lo street artist napoletano Jorit rende omaggio a Bud Spencer, ovvero il gigante buono del cinema italiano.

Per Carlo Pedersoli (ricordato in questi giorni anche da una splendida mostra al Palazzo Reale di Napoli), Jorit ha pensato a un murale da mettere in mostra proprio nella città partenopea, di cui Bud è stato degno rappresentante nel mondo (prima da nuotatore e poi da attore).

Asta UfficialeRaccolta fondi per il murale per #BudSpencer.La #FondazioneJorit è felice di annunciare che oggi parte l…

Pubblicato da Fondazione Jorit su Domenica 6 ottobre 2019

Come in tutte le altre opere di Jorit, anche quella col volto di Bud Spencer non farà eccezione: l’attore verrà infatti raffigurato con due strisce rosse sul volto, che stanno a significare l’appartenenza all’Human Tribe.

La scelta di Bud Spencer è anche ecologista, visto che, come sottolineato dallo stesso street artist su Instagram, lo storico “Banana Joe era il personaggio felice e austero con cui Spencer si schierava in difesa della “Pacha Mama”, la terra madre, e dei più deboli contro le mire speculative delle multinazionali. Il vero ecologista è Bud quando lottava in Banana Joe: l’ecologismo senza lotta di classe è giardinaggio!”.

Per questo murale, la Fondazione Jorit ha appena indetto una raccolta fondi, partendo dall’asta di un dipinto di Jorit che raffigura il primo piano di Banana Joe #humantribe: una tela 100×120 cm con tecnica mista e il tipico aspetto iper reale con una definizione quasi fotografica che contraddistingue le opere dell’artista. L’asta è aperta a tutti fino al 7 novembre: le informazioni sono sulla pagina Facebook della Fondazione Jorit.

Foto in evidenza: pagina Instagram Jorit