Irma Testa, al Nest la presentazione del libro sulla sua storia

1573
Irma Testa, al Nest la presentazione del libro sulla sua storia

Irma Testa: il 19 marzo la presentazione del libro di Cristina Zagaria sulla “farfalla” della boxe italiana (prima donna del nostro pugilato alle Olimpiadi).

Il Nest, lo spazio teatrale del quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio, è pronto ad accogliere una bella storia di sport e riscatto sociale, quella di Irma Testa, la prima donna del pugilato italiano alle Olimpiadi. Lunedì 19 marzo (dalle 18.30 in Via Bernardino Martirano 17), verrà infatti presentato il libro Cuore di pugile (ed. Piemme), scritto dalla giornalista Cristina Zagaria.

La “farfalla” della boxe italiana

A 10 anni, Irma Testa inizia ad allenarsi presso la palestra della Boxe Vesuviana di Torre Annunziata, mostrando subito propensione per il pugilato (aiutata dai consigli del maestro Lucio Zurlo). Dopo aver fatto una grande trafila negli incontri giovanili, nel 2016 ottiene la qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, diventando così la prima pugile italiana a disputare i giochi olimpici.Irma Testa, al Nest la presentazione del libro sulla sua storia Al suo debutto olimpico raggiunge i quarti di finale, venendo sconfitta dalla campionessa mondiale e futura campionessa olimpica dei pesi leggeri, Estelle Mossely. La “farfalla” della boxe femminile italiana inizialmente c’è rimasta male. Ma Irma è determinatissima, visto che la 20enne atleta delle Fiamme Oro è da poco diventata campionessa italiana nella categoria 60 chili. Irma ha ora messo nel mirino Tokyo 2020, con la speranza di ottenere una medaglia, magari d’oro.

Libri dietro le Quinte

Il palco del Nest sarà dunque il “ring” in cui Cristina Zagaria (cronista del quotidiano “La Repubblica”) racconterà la storia di questa giovane donna dentro e fuori dal quadrato, attraverso il contributo di Jacopo Meglio della palestra popolare DAMM di Montesanto e dei giovani attori della compagnia teatrale ‘A Menesta. Come già l’incontro con lo scrittore Maurizio De Giovanni, l’evento (alla cui organizzazione ha contribuito anche la cooperativa sociale Sepofà) è inserito nella rassegna Libri dietro le Quinte, promossa dall’associazione Gioco Immagine e Parole, e fa parte del programma Marzo Donna 2018 del Comune di Napoli.